ICT & Telco

Tlc: presentata Bip Mobile, la “low cost” che sfida le grandi della telefonia

bip-mobile

Si affaccia un nuovo operatore mobile nel già affollato panorama italiano della telefonia. È , società dichiaratamente low cost che punta su una tariffa unica “facile e comprensibile“, per sfidare i colossi delle tlc che ha già denunciato all’Antitrust per ostacoli alla concorrenza.
La società, presentata ieri dall’amministratore delegato , propone la tariffa 3×3 (3 cent al minuto per le chiamate verso tutti e 3 cent in regalo per ogni Sms ricevuto, ma solo fino al 30 giugno 2013, ma poi ci sono altri costi per Sms, Mms, traffico su Internet), appoggiandosi alla rete di H3g. L’obiettivo, ha spiegato Bona, è di “arrivare al breakeven a primavera 2013, raggiungendo un milione di clienti entro la prossima estate e 5 milioni in quattro anni“, con un investimento di 100 milioni entro il 2014 in pubblicità solo sulle reti Mediaset.
Controllata dalla famiglia Giacomini (cui fa capo anche One Italia) con una quota del 66%, in un azionariato di cui fanno parte anche lo stesso Bona (25%) e altri piccoli soci, Bip Mobile sceglie di andare controcorrente e di sfidare grandi e piccoli su un mercato che molti ritengono già saturo, con i quattro operatori principali e una ventina di virtuali: “Il mercato italiano – ha invece spiegato Bona – è vivo, basti pensare che ogni 3/4 anni si cambia operatore: vale 18 miliardi di euro, ma è molto concentrato nelle mani dei colossi”. Colossi che Bip Mobile ha denunciato all’Antitrust, che ha avviato un’istruttoria in merito, per le difficoltà incontrate nella commercializzazione delle sim nei negozi multimarca, quelli che prestano l’attività per più operatori. Le opportunità, insomma, secondo Bip Mobile ci sono, soprattutto se si controllano i costi (tutto in outsourcing con appena una cinquantina di dipendenti), se si possiede una “capacità comunicativa nuova“. Proprio le armi su cui punta Bona, forte del suo passato come manager delle principali società telefoniche, di cui conosce a memoria sia i punti di forza che quelli di debolezza.

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Guido Saccon

    21/09/2012 alle 16:18

    Buongiorno Li 21-09-2012

    Ben arrivati
    Fà sempre un gradito piacere l’arrivo di nuovi operatori in questo contesto, dara sempre più sistematicamente controllo dei Valori nei confronti dei altri operatori Nazzionali, Ma queste opportunità solo per l’Italia e Europa.
    E possibile spostare il propio N° Telf. ?, che garanzie danno nel breve futuro, è una Bufala Italiana ?, visto come è l’andamento Govenativo, Tasse Prologhe e sempre più Politici Vampironi assetati.
    Attenti Trasparenza TOTALE X INFO. Guido .S.

  2. Pingback: Pronta class action contro Bip Mobile per interruzione del servizio | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This