ICT & Telco

Microsoft scende in campo a favore dei giovani

Microsoft

lancia un’iniziativa globale in favore dei giovani con lo scopo di creare “opportunità per 300 milioni di giovani attraverso una serie di programmi globali, forniti in collaborazione con i governi, le organizzazioni non profit e altre imprese.” Il progetto ha l’obiettivo di fondo di spingere i giovani a dare il massimo, ispirarli ad aver successo, spingerli e dargli alcuni degli strumenti necessari “per immaginare e realizzare il loro pieno potenziale offrendogli maggiori opportunità di istruzione, occupazione e imprenditorialità.”

L’iniziativa, Microsoft YouthSpark, dalla durata di tre anni, prevede diversi programmi, tra cui: uno favorirà la ricerca di stage in aziende hi-tech; un atro, Give for Youth, crea un marketplace globale per microdonazioni finalizzato alla raccolta di fondi per le organizzazioni non profit che sostengono le cause dei giovani nel mondo; etc . L’azienda ha creato, inoltre, due spazi, simili a portali, dedicati alle tante iniziative. Il primo, Microsoft YouthSpark Hub, permetterà di conoscere ed accedere a tutti i servizi, le risorse e i programmi che la compagnia, in collaborazione con associazioni , mette a disposizione dei giovani. Il gigante del software ha, infatti, annunciato contemporaneamente nuove partnership con 5 organizzazioni del settore ( Boys & Girls Clubs of AmericaCity YearJunior Achievement USA (JA)Network for Teaching Entrepreneurship (NFTE) e Year Up).  E attraverso YouthSpark, Microsoft devolverà, inoltre, contributi in denaro alle organizzazioni non profit che in tutto il mondo sviluppano progetti per i giovani. Il secondo spazio, Microsoft Innovate for Good, è dedicato alla collaborazione tra i giovani e al sostegno tra pari.

L’iniziativa si integra e somma alle soluzioni Microsoft Office 365 for Education (software gratuiti di produttività, comunicazione e collaborazione per docenti e studenti) e al progetto Skype in the Classroom (community globale e gratuita grazie alla quale gli insegnanti possono mettere in contatto i loro studenti con altri studenti e relatori di tutto il mondo).

Il programma prova a risponde alle sfide economiche e sociali sempre più pressanti che i giovani di oggi si trovano ad affrontare nel mondo e in Italia. 75 milioni di giovani sono infatti, secondo un report dell’International Youth Foundation, disoccupati  in tutto il mondo. E questo a fronte del continuo incremento della popolazione giovanile globale (più di 2.2 miliardi di persone tra i 6 e i 24 anni) che non può che aggravare il divario generazionale e ridurre ancor più le opportunità a disposizione delle giovani generazioni.

La situazione italiana non è di certo migliore. A Luglio il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è salito al 35.3% con un incremento di 7.4 punti rispetto a Luglio 2011. A fronte di una simile realtà, il nuovo programma di Microsoft è, per Roberta Cocco, Direttore Responsabilità Sociale di Microsoft Italia, “l’occasione per amplificare gli sforzi di Microsoft Italia su questo fronte e di rafforzare il rapporto costruito con le Organizzazioni non profit, le Istituzioni e con i nostri partner per offrire nuove opportunità ai giovani e contribuire con la tecnologia allo sviluppo del Paese”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This