eGov

Profumo: il futuro della scuola è sempre più digitale

Il Ministro Profumo, in occasione della riapertura delle scuole, ha annunciato ieri in conferenza stampa grandi novità per il mondo della scuola, a partire da un importante passo avanti nella dotazione di strumenti tecnologici, come pc nelle aule e per i docenti.

 Non solo. In coerenza con quanto stabilito dal decreto sulla revisione della spesa che prevede, tra l’altro, da quest’anno iscrizioni online e registri in formato elettronici il Ministro annuncia l’obiettivo di liberare aule e segreterie scolastiche da faldoni, fotocopie e documenti cartacei. Una “pulizia” che consente di risparmiare 30 milioni di euro. “Alcune sperimentazioni di successo da quest’anno diventano un ‘bene comune. In questo momento di grande difficoltà economica ogni euro investito deve ritornare a una comunità ampia” ha spiegato il ministro aggiungendo che si deve puntare a una scuola “sempre più europea, capace di formare cittadini di domani per i quali il mercato del lavoro non potrà più essere solo quello nazionale”. Da quest’anno, infatti  tutte le classi delle Medie e delle Superiori potranno contare su un computer da utilizzare nelle lezioni: dove non è ancora arrivato – ha assicurato il ministro – sarà consegnato nelle prossime settimane. L’operazione conta su un finanziamento complessivo di 24 milioni di euro.
Ma non è questo il solo intervento per digitalizzare la scuola. Nelle quattro regioni della convergenza – Puglia, Campania, Sicilia e Calabria – sarà assegnato un tablet a ogni insegnante (quasi 32 milioni di euro il finanziamento complessivo).

A supporto di quanto dichiarato dal Ministro, l’Assessore regionale calabrese all’Istruzione Mario Caligiuri, collegato in teleconferenza, ribadisce l’impegno della Regione Calabria nel processo di digitalizzazione della scuola:  “Il nostro obiettivo – ha spiegato – è quello di assegnare questo supporto informatico di ultima generazione, ai docenti per realizzare il registro elettronico“. “Anche così la Calabria si candida a diventare una delle regioni più innovative – ha sottolineato l’Assessore Caligiuri, elencando le altre iniziative intraprese o in fase di sviluppo – da tempo, con il sostegno e la convinta adesione del governatore Scopelliti, stiamo lavorando sulle nuove tecnologie: a dimostrarlo ci sono i finanziamenti con fondi europei per la realizzazione di 284 laboratori matematici, scientifici e linguistici realizzati nelle scuole; le cinque web radio da avviare ciascuna all’interno di un istituto superiore della provincia attraverso cui creare una rete di “democrazia diretta”, con gli studenti che individuano, seguono e trasmettono eventi locali e regionali, quali le dirette di consigli comunali, di convegni, di attività culturali, sul modello di Radio Radicale“.

Proprio in Calabria si recherà il 27 Settembre il Ministro Profumo, per discutere di questa ed altre iniziative d’indirizzo, durante un incontro con i dirigenti scolastici di ogni ordine e grado.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This