Media

RAI: Gubitosi Presidente Sipra e Lorenza Lei AD

RAI-viale-mazzini

Si è chiusa con non poche novità ieri la prima riunione del Consiglio di Amministrazione dell’era “Tarantola – Gubitosi”. In un turbinio di , revisioni e aggiustamenti si è dato il via alla ristrutturazione del servizio televisivo pubblico; in linea con quanto preannunciato nei giorni scorsi.

Una prima riforma per rendere strettamente manageriale l’approccio alla gestione dei media di Stato, riguarda i Consiglieri di amministrazione di tutte le società del gruppo. D’ora in avanti, i membri dei Cda delle società RAI dovranno essere soltanto dirigenti interni all’azienda, e saranno tollerate poche e “motivate” eccezioni. In ogni caso, la maggioranza dovrà essere sempre composta da interni.

Altro passo essenziale è stato la scelta delle nuove figure per le nomine ai vertici di (la società concessionaria per la pubblicità della RAI), pur non andando esattamente come previsto da molti commentatori. Ieri il Cda RAI ha indicato infatti, come nuovo Presidente di , lo stesso Direttore generale RAI ; mentre l’incarico di Amministratore delegato toccherà proprio all’ex Direttrice generale .

L’attuale Presidente di Sipra invece, Roberto Sergio è destinato ad un’altra società del Gruppo RAI; divenendo il neo Presidente di Rai Way. Sempre a Rai Way sono stati nominati Stefano Ciccotti come Amministratore delegato ed Aldo Mancino come Direttore generale.

Le novità per la cassaforte pubblicitaria della tv pubblica non sono finite, infatti, nel Consiglio di Amministrazione della Sipra siederanno anche i direttori delle tre reti generaliste: Mauro Mazza, Antonio Di Bella e Pasquale D’Alessandro. Il ruolo di Direttore generale operativo di Sipra, invece, sarà assegnato ad un manager esterno competente in materia di pubblicità; un modo per muover guerra alle reti private, linea alla quale si allaccia anche la decisione di Gubitosi di spostare la sede Sipra a Milano (un punto strategico per accedere al più appetibile e ricco dei mercati pubblicitari nazionali).

Confermati anche gli altri cambi di vertice: Del Noce, come concordato lascerà l’incarico il 31 Ottobre, cedendo la direzione di Rai Fiction ad Eleonora Andreatta; ed è confermato anche l’accorpamento tra Rai News 24 e Televideo sotto la guida di Corradino Mineo.

La ristrutturazione RAI non sembra però essere finita, infatti, stando ad alcune indiscrezioni, è previsto per oggi un pranzo informale tra la Presidente RAI Anna Maria Tarantola, il Direttore generale Luigi Gubitosi, i vertici dell’azienda impegnati sul fronte del prodotto ed i direttori delle reti e delle testate.

L’obiettivo è chiaramente quello di entrare nel merito dei contenuti e dei programmi RAI, oltre che della gestione delle sedi di corrispondenza; pare infatti che Gubitosi intenda rivendere l’organizzazione fatta da Lorenza Lei, che aveva portato alla chiusura degli avamposti RAI di Madrid, del Sud America, dell’India, di Beirut e Istambul, oltre al ridimensionamento di molte altre sedi.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: RAI: per Monti "nomine di buona qualità" | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This