Device

Nokia: la ripresa verrà dai nuovi Lumia con Windows Phone 8?

nokia-lumia

Negli ultimi ventisette anni ogni lancio di una nuova versione di Windows da parte di Microsoft ha venduto molto su scala mondiale, imprimendo un forte anche ai mercati connessi al software. È su questo che punta anche Nokia per il suo rilancio, attendendo con ansia il debutto mercoledì del . La nota società produttrice di telefonia mobile, ha puntato infatti molto sul nuovo software, adottato come piattaforma per i propri smartphone sviluppati in partnership con Microsoft.

Secondo gli analisti se il Windows Phone 8, la versione mobile del nuovo software per pc, ottenesse i risultati che Microsoft e Nokia si attendono; potrebbe rappresentare il rilancio e la stabilità di Nokia per i prossimi tre anni, e potrebbe addirittura superare i numeri dell’iOS di Apple.

Il futuro di Nokia è legato realmente a doppio filo con il nuovo software visto che, cone ha spiegato l’Amministratore delegato di Nokia Stephen Elop, da aprile Nokia ha sospeso lo sviluppo del suo Symbian e delle piattaforme per smartphone MeeGo per concentrarsi esclusivamente sul prodotto Windows.

Il passaggio di Nokia verso un business “Microsoft-centrico” nel mercato degli smartphone si è rivelato una forma di transizione assai costosa. La società ha perso infatti 3,9 miliardi di euro, da quando a febbraio 2011 ha annunciato la fine delle vendite dei suoi dispositivi della generazione Symbian, facendone crollare la domanda; che ancora oggi rappresenta la maggior parte della sua attività di vendita.

A giugno, nove mesi dopo, Nokia ha iniziato a vendere il primo modello della sua linea di smartphone Lumia Windows, e le sue vendite complessive sono diminuite del 19% rispetto all’anno precedente. Addirittura le agenzie di rating Moody’s e Fitch hanno ridotto il rating di Nokia bollando quest’estate il suo debito come “junk ” (spazzatura). Nokia ha sostanzialmente perso il 70% del suo valore di mercato, a partire dal 11 febbraio 2011, ovvero il giorno in cui Nokia e Microsoft hanno annunciato la loro alleanza. Ciò nonostante gli analisti sembrano essere ottimisti sulle possibilità di sopravvivenza di Nokia, guardando soprattutto ai nuovi modelli Lumia che useranno il software Windows Phone 8 che andranno a completare la linea con i quattro modelli già in commercio (Lumia 900, 800, 710 e 610).

Uno dei nuovi dispositivi Lumia sarà un dispositivo top-end simile al Lumia 900, ed avrà un processore multicore (già standard nei prodotti Apple e Samsung), che rende il dispositivo più veloce e più agile per la navigazione web e in grado di presentare immagini più nitide. Il prezzo del nuovo Lumia sarà vicino a quello del Lumia 610, attorno quindi ai 190 euro in Europa.

Stando alle previsioni dell’IDC, la quota globale di Windows salirà al 5% e potrebbe raddoppiare al 10% alla fine del 2013. Una previsione che tiene conto dei risultati ottenuti nel 2011, che ha visto la presenza dei dispositivi che supportano Windows Phone passare da una quota di mercato del 2% ad un più 3%, anche grazie ai 7,2 milioni di dispositivi venduti.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This