Media

Rai: a settembre cambi ai vertici di Sipra e Rai Fiction

RAVAGLI - CLAUSOLA SCHOCK DEI CONTRATTI RAI - LICENZIATE IN CASO GRAVIDANZA

Il 5 settembre sarà un giorno di grandi manovre in , visti i preannunciati cambi al vertice che il Direttore Generale intende sottoporre al Cda di viale Mazzini. Due i nodi principali emersi finora: quello della Sipra, la Concessionaria per la sulle reti RAI; e quello di Rai Fiction, che dovrà diventare maggiormente produttivo e ne va assicurata la continuità operativa.

Secondo Gubitosi c’è un nome in cima alla lista da eliminare, ed è quello di Aldo Reali, attuale Amministratore delegato di Sipra, al quale già ieri il Direttore generale ha chiesto le dimissioni. Le motivazioni non lasciano molti dubbi, secondo Gubitosi l’Ad Reali dovrà lasciare il suo incarico “per interruzione del rapporto fiduciario“.

Secondo il Direttore generale, infatti, Aldo Reali sarebbe responsabile delle perdite pubblicitarie di Sipra. Stando ai dati Nielsen, la concessionaria per la pubblicità sulla TV pubblica avrebbe perso tra Gennaio e Maggio di quest’anno il 19,6% rispetto al 2011; conto l’11,2% di Mediaset, ma soprattutto a favore del +20,2% di La7 ed il +12,8% di Sky.

Quell’interruzione del rapporto fiduciario sollevato da Gubitosi, sembra accreditare le idee di quanti sospettavano una finta competizione tra RAI e Mediaset (in un già asfittico mercato televisivo nazionale), dovuta ad una eccessiva “vicinanza ai vertici”. Aldo Reali sarebbe infatti cresciuto in RAI grazie a Giuliano Andreani, suo predecessore ai vertici di Sipra; e che oggi è suo omologo ai vertici della cassaforte di Mediaset, la Publitalia 80. Una situazione che, al di la dei sospetti che hanno portato addirittura alle interrogazioni parlamentari, si evidenzia in un calo degli utili che quest’anno si fermeranno a solo 50 milioni di euro; ciò nonostante la RAI sia cresciuta negli ascolti molto di più dei propri concorrenti.

In base al progetto di “ristrutturazione” che il Direttore Gubitosi ha in mente, l’attuale Presidente di Sipra Roberto Sergio potrebbe diventare Capo delle Relazioni Esterne di RAI (posto lasciato vacante da Guido Paglia). Invece, il nuovo Presidente di Sipra potrebbe essere , attribuendole così un incarico privo di poteri operativi.

Decisioni che portano ad una profonda preoccupazione nel PdL, tanto che il consigliere di minoranza nel Cda RAI Verro ha già l’operazione come un “commissariamento” di fatto della televisione pubblica. Il centrodestra infatti, secondo i rumors che emergono in questi giorni, vorrebbe la Lei al posto di Aldo Reali come Amministratore delegato di Sipra; ma secondo Gubitosi sarebbe una scelta contraddittoria, visto che Lorenza Lei era alla guida della RAI proprio nel suo periodo di calo pubblicitario.

Appare più tranquillo invece il cambio ai vertici di Rai Fiction, altro braccio economico della RAI con un bacino di spesa da 200 milioni di euro. In queste ore Gubitosi avrebbe raggiunto un accordo con Fabrizio Del Noce: l’attuale Direttore di Rai Fiction dovrebbe lasciare l’incarico nel 2012 anzichè nel 2013, affiancando la nuova Direttrice Eleonora Andreatta; stimata capostruttura di Rai Fiction, con l’obiettivo di garantire la necessaria continuità per i prossimi anni.

L’ultima modifica di sistema dovrebbe riguardare il settore dell’informazione: vi sarà un nuovo canale, Rai All News, che accorperebbe assieme Rai News 24 e Televideo; alla sua guida come Direttore del canale ci sarebbe Corradino Mineo, oggi Direttore di Rai News 24.

Dopo la pausa estiva sembra dunque essersi messa in moto l’attività in tandem tra la Presidente Anna Maria Tarantola ed il Direttore Generale Gubitosi, e da ciò che emergerà dal Cda di Mercoledì si comprenderà quanto incisiva sarà la trasformazione e la revisione manageriale del sistema delle reti RAI.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: RAI: Gubitosi Presidente Sipra e Lorenza Lei AD | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This