Market & Business

Internet: Mosca non si fida di Android e lancia il suo tablet?

Tablet

Si chiamerà RoMOS (da Russian Mobile Operating System), sbarcherà sul mercato entro fine anno al prezzo di 15 mila rubli (370 euro) , sarà simile ad ma non invierà le informazioni personali dell’utente al quartier generale del colosso internet Usa Google: è il nuovo made in Russia, il cui prototipo è stato presentato in queste ore al vice premier russo Dmitri Rogozin (con deleghe all’industria militare) durante un salone di settore a Berlino.

A presentarlo è stato il direttore della prestigiosissima università russa di ricerca nucleare Andrei Starikovski. “Il sistema operativo ha tutte le capacità di quelle di Android tranne le funzioni che inviano le informazioni personali degli utilizzatori al quartier generale di Google“.

Due le versioni previste, una per i consumatori civili e un’ altra – probabilmente più diffusa – per le necessità della difesa, la quale vuole evitare che dati militari cadano nelle mani del governo Usa. La seconda versione, resistente agli urti e all’acqua, sarà collegata al sistema di navigazione satellitare russo Glonass.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This