Market & Business

IBM rafforza il fronte “social” e acquisisce Kenexa

social business

si è da ieri unita alla schiera di società interessate al business del social software attraverso l’acquisto per 1,3 miliardi di dollari della Kenexa, una società di informatica americana che realizza software basati sul cloud computing, studiati per aiutare le organizzazioni a reclutare e gestire talenti attraverso strumenti social e di collaborazione online.

Così IBM potrà offrire ai propri clienti degli strumenti per “soluzioni end-to-end di – come le definisce Alistair Rennie, Direttore della divisione social business di IBM, che ha aggiunto – ogni azienda, in ogni settore di attività, sta cercando di sfruttare la potenza del social networking per trasformare il modo di lavorare, collaborare e generare innovazione all’esterno rispetto ai propri concorrenti“.

Ad oggi Kenexa ha 2.100 dipendenti e un portafoglio di 8.900 clienti, tra i quali spiccano Starbucks, Walmart, Verizon e Corning. Nel 2011 l’azienda ha generato ricavi per 283 milioni di dollari, con un incremento del 44% rispetto al 2010, ma per quest’anno registra una perdita di 3,8 milioni di euro. Resta comunque un gioiellino, che potrà generare ulteriori profitti fondendosi ora con IBM.

Con questa acquisizione IBM punta a colmare il gap con altri player nel settore della consulenza strategica e dell’offerta di software funzionali alla gestione delle risorse umane. Infatti, già in precedenza altre compagnie, con grandi potenzialità ma di piccole dimensioni, sono state acquistate da grandi colossi tecnologici; proprio per coprire questo settore di management e social business.

Tra i tanti esempi basti citare Microsoft, che ha acquistato Yammer per 1,2 miliardi di dollari; oppure Salesforce che ha acquistato per 689 milioni Buddy Media, e in fine Wildfire, acquistata per 250 milioni di dollari da Google. Tutte società connesse al mondo dei servizi e strumenti di social business, un che interessa sempre più alle aziende, infatti, vedendo cosa Facebook e Twitter sono stati in grado di generare spontaneamente; ora tutte puntano a servizi specifici realizzati per appositi settori di business management, questo è il panorama nel quale punta ad inserirsi ora IBM con al sua nuova acquisizione.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Google Plus: nuove funzionalità per attrarre le imprese | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This