eGov

Sanità: Il Ministro Balduzzi punta su Asl online e pagamenti con carta di credito

renato-balduzzi

Dopo il primo Consiglio dei Ministri di fine estate, durante il quale il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera ha avuto un ruolo di primo piano, arrivano ora le proposte in materia di Sanità. Sarà il Ministro Renato Balduzzi a mettere sul tavolo le sue proposte, e tra queste ne spiccano anche alcune che vanno nella direzione della maggior trasparenza ed efficienza del Servizio Sanitario.

Tra le proposte che il Ministro Balduzzi presenterà al prossimo Consiglio dei Ministri il 31 Agosto, due hanno particolarmente a che fare con le potenzialità del digitale. Innanzitutto, si dovrà attuare la piena trasparenza in materia di forniture per le aziende sanitarie locali. Infatti, tra le proposte del Ministro, vi è quella dell’obbligo della “pubblicazione online dei prezzi unitari corrisposti dalle aziende sanitarie per gli acquisti di beni e servizi“.

In pratica, se dovesse passare questo punto, d’ora in avanti tutti i cittadini avranno libero accesso online alle informazioni sui costi e le spese dei singoli centri sanitari locali. Un sistema che ridurrebbe sprechi e frodi ai danni del Sistema Sanitario Nazionale.

La norma non è del tutto nuova, in quanto un’aggiunta a un comma già presente nella manovra varata nell’estate scorsa. Il testo del 2011, nello specifico, riporta: “Le Regioni adottano tutte le misure necessarie a garantire il conseguimento degli obiettivi di risparmio programmati, intervenendo anche sul livello di spesa per gli acquisti delle prestazioni sanitarie presso gli operatori privati accreditati“.

Un’aggiunta dunque all’esistente, che apre però un mondo in materia di obbligo alla trasparenza, e se la bozza del decreto dovesse diventare legge, su questo specifico punto le Regioni avranno l’obbligo di rendere pubblici i prezzi e le voci di spesa delle Asl.

La disponibilità dei dati online come strumento di trasparenza è un punto centrale dei piani del Governo a cui il Ministro della Sanità aggiunge anche la digitalizzazione dei pagamenti come strategia possibile.

Infatti, tra le idee che il Ministro Balduzzi presenterà ai colleghi di Governo, vi è anche quella di imporre la tracciabilità dei pagamenti. Questo riguarderebbe innanzitutto i medici che svolgono attività professionale “intramoenia”, cioè fuori dalle strutture ospedaliere per mancanza di spazi dedicati.

Secondo il decreto che verrà presentato dal Ministro, per questo tipo di servizi verrà stabilito “il pagamento di prestazioni di qualsiasi importo direttamente al competente ente o azienda del servizio sanitario nazionale, mediante mezzi di pagamento che assicurino la tracciabilità della corresponsione di qualsiasi importo“. Nel testo si fa presente, che non si farà più ricorso al contante per il pagamento di tali servizi, bensì sarà indispensabile la tracciabilità del pagamento mediante carte di credito, bancomat, bonifici o assegni.

Sembrano questi ulteriori passi validi per far affermare, anche in Italia, efficaci strumenti di e trasparenza amministrativa; resta ora da vedere se e come in Consiglio dei Ministri queste proposte verranno prese in considerazione.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This