ICT & Telco

IBM lancia il nuovo modello di computer mainframe

photozenterprise

La ha lanciato oggi la sua nuova linea di mainframe, sottolineando ancora una volta la longevità e la validità strategica di questo settore di produzione. Il nuovo modello si chiama EC 12 zEnterprise e promette, secondo le dichiarazioni di IBM, di incrementare e rendere ancor più sicura e affidabile la mole di transazioni che normalmente banche o compagnie di telecomunicazioni affidano a questi dispositivi. Le stime di IBM riguardo al suo nuovo prodotto sono elevate, anche in virtù del grande incremento che le vendite stanno avendo nei mercati emergenti, in particolare Asia e Africa.

Il nuovo computer mainframe di IBM è stato progettato per meglio rispondere alle nuove esigenze dell’ecosistema digitale, in particolare per essere in grado di analizzare più rapidamente interi database aziendali, così da prevedere le tendenze di comportamento dei consumatori e prevedere anche rischi per le aziende. Si punta anche a renderlo un valido supporto per le esigenze su misura delle singole aziende, connesse all’ambito del cloud computing, dei data center e del cosiddetto green computing.

Il mainframe – ha detto Rodney C. Adkins, Senior Vice President di IBM per i sistemi e le tecnologie – è la piattaforma tecnologica più flessibile nel settore informatico“, e le parole dei vertici IBM trovano conferma nel percorso storico di questa tecnologia, ora in fase di affermazione sui mercati emergenti, ma che da tempo sta ritrovando un grande spazio anche nei mercati tradizionali grazie al suo “adattamento” ai nuovi linguaggi di programmazione come Java, ed ai nuovi sistemi operativi o ai software come Linux.

Per IBM, la vendita di computer mainframe rappresenta solo il 4% degli introiti ad oggi; ciò nonostante rappresenta un elemento vitale del suo business, per via di tutti i servizi che poggiano sui propri sistemi. Infatti, quando una compagnia si dota di un computer mainframe IBM, aggiunge a ciò i servizi completi offerti dall’azienda, ciò significa il 25% delle entrate della IBM e più del 40% dei propri profitti.

Inoltre, il costo di un computer mainframe non è certo quello degli hardware destinati al largo consumo, se si considera che la spesa media per uno di questi sistemi supera il milione di dollari. Se a questo modello base si aggiungono inoltre variazioni di sistema, servizio, potenza, prestazioni o periferiche, si giunge anche ai 10 milioni di dollari l’uno. Un settore dunque che si colloca nella cosiddetta fascia alta di mercato, e dove il nuovo modello EC 12 zEnterprise punta ad essere lo strumento di IBM per consolidare ulteriormente la propria posizione.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This