eBusiness

Powers lascia Yahoo per guidare “Parade” verso il successo online

IMG_1860

Con l’arrivo di Marissa Mayer alla guida di , si era capito che le partenze altrui non sarebbero mancate. Ieri la compagnia ha annunciato l’abbandono di Wayne Powers che ha lasciato l’incarico di Vice presidente anziano per le vendite pubblicitarie in Nord America. Un incarico che si era conquistato da quando era approdato a Yahoo nel 2010 dalla Time Inc., ramo delle Time Warner, dove era stato per 12 anni arrivando a ricoprire l’incarico di presidente.

La partenza di Powers non ha destato grandi sorprese: era stato voluto in quel ruolo da Ross Levinsohn, predecessore della Mayer alla guida di Yahoo, che ha recentemente lasciato la compagnia per suoi “nuovi progetti”. Non si sa ancora, invece, se le dimissioni toccheranno anche il suo capo diretto Michael Barrett.

Ma Powers non rimarrà a mani vuote, poiché lo attende già il ruolo di Presidente e responsabile editoriale del Gruppo “Parade”, che fa parte del gruppo editoriale Condè Nast, società capogruppo di Advance.

L’annuncio della nomina è arrivato direttamente dal CEO Jack Haire: “Siamo entusiasti del fatto che Wayne Powers si unisca a noi, è un grande leader e un innovatore collaudato – ha spiegato Haire, sottolineando che Powers ha – un background enorme nel settore della stampa e pubblicità digitale“. Punto quest’ultimo, sul quale la casa editrice punta parecchio, allo scopo di traghettare verso l’online la rivista più letta in America: Parade Magazine. Il Gruppo Parade è, infatti, una media company che comprende più brand, fra i quali l’omonima Parade Magazine; che raggiunge ogni Domenica 63 milioni di lettori (nella sua versione cartacea, in allegato a 640 tra i più noti quotidiani degli Stati Uniti).

Nella sua versione digitale attuale, Parade offre un contenuto unico distribuito in partnership pubblicitaria attraverso i 580 siti web dei quotidiani con i quali è in partnership. In questo modo, raggiunge mensilmente la quota di ben 53 milioni di visitatori unici, un potenziale enorme in termini di advertising e contenuti digitali. “Lo sviluppo digitale, giocherà un ruolo importante nel futuro di Parade, e nel business dei quotidiani americani – ha rilevato, infatti, il CEO Haire – e con Wayne Powers a bordo, stiamo investendo su questo tipo di futuro. La sua leadership, sarà preziosa per noi“.

Spetta dunque a Powers traghettare le testate del Gruppo Parade e l’omonima Parade Magazine dall’attuale livello di presenza online, ad una vera e propria web company che faccia dell’ online il suo principale puto di forza. Dalla sua nuova poltrona Powers supervisionerà la raccolta pubblicitaria e le strategie di marketing di tutto il Gruppo, allo scopo di incrementare le offerte della piattaforma digitale.

Le opportunità di Parade sono incredibili – ha detto Powers – l’impegno per la costruzione di questo marchio sta nel consentire ai consumatori di avere più piattaforme di fruizione, pur continuando a trovare altri modi per mettere a frutto le nostre partnership con i giornali“.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This