Legal & Digital Rights

Fisco brasiliano: in primo grado 550 milioni per Tim Celular

tim_campanha_tim celular

L’Amministrazione fiscale brasiliana ha vinto il primo grado nel procedimento contro Tim Celular, la società controllata del Guppo , ottenendo sanzioni per 550 milioni di euro. Il maxi-contenzioso, avviato nel marzo del 2011, riguarda imposte non pagate e le relative sanzioni e interessi accumulati.

Lo scorso 20 aprile, si legge nella semestrale di Telecom, la società “ha ricevuto la notifica della decisione del primo grado amministrativo che ha confermato i rilievi dell’avviso di accertamento“. È stata dunque respinta l’opposizione alle contestazioni del Fisco brasiliano presentata da Tim Celular il 20 aprile del 2011. Telecom comunque non demorde, e lo scorso 21 maggio ha presentato appello contro la decisione della magistratura amministrativa.

Il gruppo presieduto da Franco Bernabè, in base ai “pareri legali” ricevuti, non ritiene “probabile che la società possa subire conseguenze negative“. Soprattutto, nello specifico delle contestazioni riguardanti il mancato riconoscimento, degli effetti fiscali della fusione tra Tim Nordeste Telecomunicacoes e Maxitel; e della deducibilità dell’ammortamento dell’avviamento di Tele Nordeste Celular Participacoes. Il conto chiesto dal fisco brasiliano è, inoltre, ben più alto.

Telecom segnala anche l’esistenza di “altri casi di contenziosi fiscali, per importi anche significativi” in relazione alla rete di società controllate da Tim Participacoes. Le contestazioni riguarderebbero, anche in questo caso, la deducibilità fiscale degli avviamenti; ma anche la riduzione della base imponibile a fronte di sconti concessi ai clienti. Oltre a una contribuzione inadeguata all’Anatel, l’authority sulle tlc brasiliane, in relazione ai fondi Fust e Funtte: i fondi per l’universalizzazione e lo sviluppo tecnologico dei servizi di telecomunicazione. Nonostante le contestazioni Telecom resta ottimista: il rischio di vedersi condannare è “ritenuto non probabile” dalla società.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This