Market & Business

Gartner: mercato dei cellulari in calo (2,3%) gli smartphone in piena ascesa

Gli analisti della hanno pubblicato ieri il rapporto trimestrale sul mercato dei cellulari, dal quale emerge un calo complessivo anno su anno del 2,3%, ma evidenzia anche una09 costante richiesta di rispetto ai cellulari.

Il trend globale

La contrazione globale del 2,3% si inserisce su un panorama di vendite complessive di 419 milioni di device, ma marca anche la differenza tra smartphone e cellulari tradizionali nella predisposizione all’acquisto. Infatti, secondo Gartner, la domanda degli smartphone è cresciuta del 42,7% rispetto al 2011; e nell’ecosistema complessivo del mercato mobile oggi i telefonini intelligenti incidono per il 36,7%. Basti pensare che sul piano della predisposizione all’acquisto i consumatori attendono le offerte e promozioni di fine anno, per quanto concerne i cellulari, mentre per gli smartphone l’acquisto è immediato. Addirittura anche in occasione di imminenti nuove uscite sul mercato (come nel caso delle vendite dell’ 4 che non calano, nonostante l’imminente uscita dell’ 5).

L’andamento dei vendor e l’oligopolio degli smartphone

Secondo Gartner i vendor vedono il predominio indiscusso di Samsung (21,6%), mentre Nokia è scesa al 19,9% ed al terzo posto si attesta Apple con il 6,9%. Seguono in una fascia intermedia di mercato Zte, Lg Electronics e Huawei. In fondo alla classifica, invece, si collocano Motorola e Research In Motion, oramai attanagliata dalla crisi commerciale.

Il trionfo degli smartphone ha fatto anche di Samsung ed Apple i leader nel mercato, catturando assieme circa la metà dei 153, 6 milioni di venduti nei tre mesi appena trascorsi. Scalzando anche Nokia che, nonostante i buoni risultati di Lumia Windows Phone, non supera percentuali di domanda del 10%.

Per Samsung è un dato importante se si considera che il 50,4% del venduto complessivo della compagnia coreana è costituito da smartphone. Un successo da attribuire soprattutto alle vendite dei modelli Galaxy, e della serie S3 in particolare (con 10 milioni di esemplari spediti in due mesi).

Sul fronte dell’altro leader degli smartphone, invece, le notizie non sono del tutto rosee. Apple, secondo Gartner, nei dodici mesi ha visto il suo iPhone salire del 47,4%; ma nel periodo aprile-giugno ha ceduto, invece, il 12,6% in unità rispetto al primo trimestre del 2012 (fermandosi a 28,9 milioni di consuntivo per lo spedito). Ma gli analisti promettono che l’iPhone tornerà a dare grandi soddisfazioni alla Apple, soprattutto in Stati Uniti ed Europa, con il lancio dello smartphone di quinta generazione: l’iPhone 5 previsto in uscita a tra Settembre e Ottobre.

Sistema operativo e vendite

Un’altra interessante relazione individuata da Gartner è quella tra dispositivi smartphone venduti e piattaforma operativa supportata. In questo Android segna un significativo incremento rispetto allo stesso periodo del 2011, arrivando al 64,1% del venduto totale. Apple invece vede iOS posizionato al 18,8%, poco al di sopra dell’anno scorso; va ricordato però l’effetto atteso dalla imminente uscita dell’iPhone 5.

Il crollo più evidente è, invece, quello di Symbian e soprattutto del BlackBerry (quest’ultima passata in un anno dall’11,7% al 5,2%). Microsoft è ancora in lenta e difficile scalata, con 4 milioni di Windows Phone venduti nel secondo trimestre che equivalgono a solo il 2,7% del mercato smartphone.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Dati relativi alla diffusione degli smartphone | BLOG Technologies

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This