eGov

Open Consultation per il FIRE 2013: l’UE finanzierà la ricerca nell’ICT

166_02_ma,horizon2020

Nella fase di preparazione di Horizon 2020 (la grande strategia europea per la crescita), la ha lanciato quest’anno una Open Consultation per il programma FIRE – Future Internet Research and Experimentation. L’obiettivo di questa nuova fase del FIRE è di costruire una “world-class”, integrata e sostenibile, d’infrastrutture per la sperimentazione in Europa. Una struttura che sia in grado di evolversi per dare le migliori risposte nell’ambito dello sviluppo tecnologico () e della sua applicazione.

Dal 2008 il FIRE sostiene ricerca e innovazione con i finanziamenti europei nel settore ICT, mettendo a fattor comune i risultati ottenuti e rispondendo alle esigenze delle iprese più innovative. Per questo la Commissione Europea ha deciso di integrare il network di FIRE all’interno del nuovo programma quadro Horizon 2020.

A questo scopo è stata lanciata a fine Luglio una Open Consultation che raccoglierà a livello europeo i progetti di ricerca, le strategie e le risorse umane da finanziare e far crescere in Europa nei prossimi anni. Il lancio finale dei progetti avverrà il 15 Gennaio del 2013, ma per partecipare alla Consultation con le proprie proposte, l’ultima call per la registrazione e la presentazione è stata fissata per il 14 settembre del 2012.

Il 21 di Settembre di quest’anno, invece, si terrà a Brussels il workshop “FIRE in Horizon 2020”. Durante il workshop si identificheranno concretamente gli obiettivi, i meccanismi e l’impatto che ci si auspica di ottenere con il FIRE nel futuro dell’ e dell’ICT europeo. La scadenza per registrarsi on line al workshop è fissata, invece, per il 17 Settembre.

Il Future of Research and Experimentation punta a rispondere a quella che oggi è una realtà che va oltre il semplice struttura di comunicazione, ma che si influenza reciprocamente con il contesto di sviluppo socio-economico e culturale. Per questo la struttura del programma FIRE si basa su test e sperimentazioni su vasta scala, anche di lungo periodo, iniziative che nel 2012 sono valse un investimento pari a 25 milioni di euro.

Un’iniziativa, dunque, che non può lasciarsi sfuggire chi voglia investire sulle proprie idee e capacità, inserendosi in un network di ricerca volto a sviluppare concretamente le esigenze delle imprese.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: UE: “Prizes for Innovation in Public Administration” 100mila euro a PA innovative | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This