News

theAudience: social media, star e l’immancabile Sean Parker

sean-parker

, negli USA, ne nascono tutti i giorni ma poche hanno alle proprie spalle partner come quelli di theAudience. La company ha tra i propri fondatori nomi di alto profilo, come: , e .

Sean Parker, probabilmente il più famoso dei tre, ha creato Napster, Plaxo, Causes, e recentemente Airtime, oltre ad essere stato tra i primi investitori, nonché presidente, di Facebook e  aver scommesso molto in anticipo su Spotify.

Ari Emanuel ha un curriculum di tutt’altro genere, ma altrettanto ricco di successi. Uno dei più noti talent agent USA, attualmente CEO di William Morris Endeavor, gode di ottimi contati politici, grazie al fratello, Rahm Emanuel, sindaco di Chicago e in presidenza Chief of Staff del presidente Obama. Ari Emanuel è noto al grande pubblico, inoltre, per aver ispirato il personaggio di Ari Gold, potente, frenetico e carismatico agente del divo-protagonista della serie TV Entourage.

Oliver Luckett, probabilmente il meno noto dei tre e attuale CEO di theAudience, ha un curriculum altrettanto di tutto rispetto. Fondatore, dopo alcune esperienze precedenti nel settore, di una startup, DigiSynd, in seguito acquisita da Disney nel 2008. Dopo l’acquisizione, Luckett ha avuto ruoli di responsabilità nella multinazionale particolarmente per quanto l’innovazione digitale e la gestione dei social media.

La nuova startup ha scelto di mantenere un profilo molto basso, tanto che pochi ne avevano notato l’esistenza. Probabilmente la scelta è stata voluta da Luckett, che già nel caso DigiSynd, aveva limitato al minimo le informazioni sulla compagnia fino all’acquisto da parte di Disney.

Le informazioni disponibili su cosa farà effettivamente la nuova azienda, al momento, sono sostanzialmente nulle. Visti i profili dei fondatori, sembra, però, soprattutto per la presenza del talent agent, si focalizzerà sulla gestione della presenza nei social media e in rete di personaggi famosi, sotto contratto di un’ipotetica agenzia come William Morris Endeavor per cui lavora Ari Emanuel.

Il sito della startup non rilascia informazioni in materia, ma il campo di attività sembra confermato da una descrizione contenuta in un articolo-intervista al CEO Luckett di MUS Today, il magazine della Memphis University School, università di cui è stato studente. La descrizione è, però, del giornalista e non del CEO, anche se è presumibile che le informazioni riportate provengano da questi. theAudience sarebbe “la prima rete di contenuti celebrity-driven, contenuti distribuiti attraverso Facebook e altri social media… TheAudience gestisce i social media di più di 60 celebrità che hanno già accumulato più di 300 milioni di fan su Facebook.” L’articolo riporta, inoltre, tra i soci fondatori non solo Ari Emanuel, ma la stessa agenzia William Morris Endeavor.

Resta da capire se l’obiettivo sia quello di creare un impero dei social media celebrity-driven o piuttosto la prima talent agency dell’era dei social media. O chi sa entrambe?

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This