Media

Newsweek: l’addio alla carta stampata

newsweek

, uno dei più prestigiosi settimanali USA, 79 anni di storia alle spalle, si prepara ad abbandonare la carta stampata per puntare su, e sopravvivere solo nella, versione digitale. L’annuncio è arrivato dal presidente, Barry Diller, della Iac/InterActiveCorp (Iaci), proprietaria della storica testata Usa. Diller ha spiegato: “La transizione nella veste unicamente online da quella stampata avrà luogo, ora stiamo esaminando le diverse opzioni”. Il piano completo di transizione dovrebbe arrivare a Settembre.

La crisi della carta stampata e dell’ tradizionale continuano a pesare sul settore, che si trova di fronte alla sfida enorme di una completa ridefinizione di modelli di business, tecnologie, relazioni sociali e ruolo.

La prestigiosa testata naviga già da tempo in cattive acque. Nel 2011, la Iac/InterActiveCorp l’aveva acquistata da Sidney Harman, editore e imprenditore che a sua l’aveva acquisita nel 2010 da The Washington Post. All’epoca  Harman pagò, per il settimanale, la cifra simbolica di un dollaro, accettando di accollarsi i grossi debiti accumulati (47 milioni di dollari) di cui The Washington Post voleva liberarsi.

Il settimanale ora per risanare i bilanci dovrà adeguarsi alla mutazione dell’editoria e delle abitudini delle audience e abbandonare la storica versione stampata.

 

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Newsweek: l’addio alla carta stampata | Tech Economy | Blog di Luigi Di Gregorio

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This