Legal & Digital Rights

Google: nuove concessioni all’antitrust europeo

google-corporate-office-headquarters

, a inizio mese, aveva inviato una lettera all’Unione Europea contenete proposte per tentare di risolvere, evitando un lungo procedimento formale, la disputa che vede la società al centro di un’indagine antitrust iniziata nel 2010.

Il gigante della ricerca, stando a quanto ha riportato ieri sera The Financial Times, avrebbe fatto nuove concessioni alle autorità e presentato nuove proposte di soluzione; dopo che il commissario europeo aveva chiesto chiarimenti al presidente della società, , su alcuni elementi della precedente missiva.

Almunia, secondo il newspaper, dovrebbe ora decidere se accettare queste proposte o aprire un procedimento formale entro le prossime due settimane.

Google, qualora fosse ritenuto colpevole di comportamenti scorretti verso la concorrenza, potrebbe ritrovarsi a pagare una multa dall’ammontare stratosferico, fino al 10% del proprio fatturato (basandosi sui risultati economici del 2011, la multa potrebbe ammontare a circa 4 miliardi di dollari).

Il commissario europeo e il suo portavoce si sono rifiutati di commentare l’indiscrezione; mentre un portavoce della società, Al Verney, ha semplicemente ribadito l’intenzione di collaborare con le autorità europee.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This