Market & Business

Il mercato dei PC è in stallo, Lenovo riduce la distanza da HP

HP vs Lenovo

Il mercato dei è fermo stando a  quanto viene confermato due importanti società di ricerca, IDC e Gartner, in base all’andamento delle vendite nel secondo trimestre dell’anno. Entrambe riportano un sostanziale stallo del mercato, con un declino minimo, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, pari allo 0.1%.

Complessivamente, secondo Gartner, sono stati venduti 87.5 milioni di PC durante il trimestre nel mondo. IDC riporta stime leggermente minori (86,7 milioni) con risultati leggermente al di sotto delle previsioni precedenti della società di analisi, che stimava una crescita rispetto all’anno precedente del 2.1%; ma in linea con le previsioni di un secondo e terzo trimestre negativi per il settore.

Le due società di ricerca offrono spiegazioni simili per l’andamento negativo del settore, ma sottolineano maggiormente alcuni elementi parzialmente differenti.

Mikako Kitagawa, analista di Gartner, dopo aver notato che si tratta del settimo trimestre negativo per il mercato, spiega: “Le incertezze dell’economia in varie regioni, così come il basso interesse dei consumatori negli acquisti di PC, sono stati alcuni dei fattori chiave della crescita lenta delle vendite dei PC… I consumatori sono meno interessati a spendere sui PC in quanto vi sono altri  prodotti e servizi tecnologici, come i più recenti smartphone e tablet multimediali che stanno acquistando”. Si tratta di qualcosa di ormai strutturale nei mercati maturi dove “il settore PC è altamente saturo”.

IDC sottolinea, a sua volta il contesto economico negativo, ma ritiene che la minore disponibilità all’acquisto di PC, senza negare la tendenza di cambiamento generale nella distribuzione della spesa verso altre tipologie di device, nello specifico trimestre dipenda maggiormente da una fase di transizione tecnologica. “I consumatori rimangono riluttanti rispetto all’acquisto di PC in un contesto di transizione tecnologia ed economia debole.”

Il mercato statunitense ha subito una contrazione a due cifre nel secondo trimestre a causa della saturazione del mercato e di fattori economici combinati con l’anticipazione di e altri cambiamenti nel corso dell’anno  – spiega David Daoud, direttore della ricerca per il settore PC di IDC – In questo contesto, i consumatori stanno rinviando gli acquisti, e fornitori e rivenditori stanno rallentando le attività nel settore PC per eliminare le scorte esistenti. La situazione è aggravata dalla saturazione del settore consumer notebook, da un ciclo di sostituzione in rallentamento nel settore commerciale, e da grandi eventi macro-economici e politici che influiscono sulla fiducia e la spesa“. La situazione non dovrebbe cambiare nell’immediato, secondo la società di ricerca. Windows 8 non dovrebbe avere un impatto significativo sul mercato prima del quarto trimestre.

Fonte Gartner

Entrambe le società registrano, inoltre, uno scarso impatto sul mercato complessivo degli Ultrabook e una situazione di mercato dei produttori con tendenze chiare, anche se riportano valori leggermente differenti per le varie società.

mantiene la leadership di mercato con circa il 14.9% delle vendite complessive per Gartner (il 15.5% per IDC). La società, però, registra una significativa diminuzione delle vendite (-12.3% per IDC, -12.1% per Gartner), a causa degli effetti della ristrutturazione interna, del cattivo andamento del mercato e della pressione da parte di .

Fonte IDC

La società cinese cresce a ritmi sostenuti e superiori a quelli del mercato, riducendo sempre di più la propria distanza da HP, anche grazie a politiche di prezzo aggressive. La quota di mercato sarebbe ormai quasi identica a quella del leader di mercato per Gartner che gli attribuisce il 14.7% delle vendite, una differenza ormai di solo lo 0.2%. Il è ancora più evidente se si confrontano i tassi di crescita delle due società, mentre HP perde terreno (-12.1%), Lenovo registra una forte crescita (+14.9). Tendenza che potrebbe portare la società cinese alla conquista della leadership molto presto. IDC conferma un simile andamento della competizione tra le due società, ma attribuisce ad HP un margine di vantaggio maggiore (0.6%), stimando la quota di mercato di Lenovo pari al 14.9% e quella di HP, come si è visto, al 15.5%. La società di ricerca, però, ritiene molto superiore il tasso di crescita della società cinese, sarebbe addirittura pari ad uno straordinario +25.2%.

La crescita maggiore la ottiene, però, ASUS. Il quinto produttore mondiale di PC registra una crescita delle vendite pari al 39.8% per IDC e al 38.6% per Gartner.

Le due società di ricerca attribuiscono la terza e la quarta posizione di mercato in maniera differente. Il terzo produttore mondiale è Dell per IDC e Acer per Gartner.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This