Media

USA: la Cable TV resiste all’avanzata dei nuovi player di rete

I provider di servizi televisivi via cavo negli USA, a discapito dei tanti allarmi, sembra stiano reagendo bene alla nuova concorrenza proveniente dalla , stando ad una ricerca di Bernstein Research.Due ragioni favoriscono, in modo particolare, la buona tenuta dei servizi via cavo: l’esclusiva su alcune tipologia di programmi e le difficolta incontrate nell’effettuare lo su schermo .

I diritti esclusivi per la trasmissione dei programmi sportivi giocherebbero un ruolo centrale. “I consumatori amano lo sport dal vivospiega Carlos Kirjner, analista senior di Bernstein – Pensiamo che questo abbia un ruolo importante nello spiegare perché non abbiamo assistito ad un cord cutting più significativo con la crescita degli abbonati e dell’utilizzo Netflix, e l’emersione di  altri fornitori di contenuti video di lunga durata su Internet“.

La società di ricerca ritiene, inoltre, che non avverrà presto una drastica riduzione degli abbonamenti via cavo a causa della struttura industriale consolidata, delle resistenze da parte degli operatori di e dei gusti dei consumatori. “Le preferenze dei consumatori, l’economia dei contenuti, la tecnologia e la struttura industriale hanno cospirato tutti per limitare l’impatto di Internet sulle modalità in cui la TV viene consumata negli Stati Uniti, e probabilmente continueranno a farlo nel prossimo futuro“.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Share This