Media

Il mercato dei media sarà sempre più dominato dal digitale

Digital

Il mercato dei sarà sempre più dominato dal : nel 2016, il 37.5% del fatturato delle aziende mediali dovrebbe provenire dal .

Il passaggio al digitale registrerà un’ulteriore accelerazione nei prossimi anni. Il tasso di crescita annuale dei media digitali sarà, infatti, molto superiore tra il 2012 e il 2016 a quello del mercato non-digitale (12.1% vs 2.8%). Il digitale genererà  il 67% della crescita  del settore nei prossimi anni.

La quota di mercato dei media e dell’ digitali nel 2011, secondo una ricerca di PriceWaterhouseCooper (PwC), era pari al 28%, ma raggiungerà il 37.5% nel 2016. L’anno scorso la tendenza allo spostamento sul digitale era già più che evidente, mentre il mercato digitale cresceva in un anno del 17.6% quello non digitale era sostanzialmente stabile (0.6%). L’incremento del fatturato digitale nei prossimi anni dovrebbe essere trainato da: online (+15.9%), videogame (+7.2%), e televisione (+6.6%). Sono molti, in ogni caso, i settori in cui il digitale giocherà un ruolo centrale.

Il fatturato della digital music, ad esempio, supererà quello della distribuzione fisica nel 2015, generando il 55% delle entrate nel 2016. Il sorpasso delle nuove forme di distribuzione e consumo sulle forme più tradizionali avverrà ancora prima per quanto riguarda i video game; i video game online e wireless, infatti, genereranno più entrate dei console e PC game già nel 2013. Lo stesso vale per la distribuzione audiovisiva e televisiva. I servizi over-the-top e streaming supereranno, in quanto a fatturato, gli abbonamenti a servizi televisivi più tradizionali già quest’anno, toccando gli 11 miliardi di entrante nel 2016 (+21% CAGR).

Una forte spinta alla crescita del fatturato digitale proverrà, inoltre, dal internet che dovrebbe più che raddoppiare entro il 2016. Anno in cui dovrebbe rappresentare il 46% dell’accesso alla rete con 2.9 miliardi di abbonati. La diffusione dei device mobili farà esplodere anche le entrate provenienti dal advertising (+36.5% CAGR) che toccheranno i 24.5 miliardi di dollari nel 2016.

Il mercato dell’advertising digitale complessivo, nonostante ciò, continuerà ad essere dominato nel 2016 da: paid search ($78.1 miliardi) e banner/display ($46.6 miliardi).

Marcel Fenez, analista di PwC, commenta i trend di mercato spiegando: “parlare specificamente di digitale è sempre meno sensato. Il digitale sta diventando lo standard… I vari segmenti del settore entertainment e media sono in differenti fasi dello sviluppo digitale, ma lo stanno abbracciando tutti per rispondere in maniera efficiente e profittevole alla domanda sempre in cambiamento dei consumatori.” La questione centrale per le compagnie non è più se abbracciare il digitale, ma come integrarlo nella strategia complessiva della società e come implementarlo a livello organizzativo, distributivo e di prodotti e servizi.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This