eBusiness

In Italia ottimi risultati e prospettive per l’e-commerce

e-commerce

La crisi economica sembra non determinare ripercussioni sull’, che in Europa registra una crescita sostenuta, con il Regno Unito a guidare la classifica dei migliori mercati europei. Anche l’Italia ottiene buoni risultati.

Secondo Casaleggio Associati il settore B2C nel nostro Paese è cresciuto del 32,1% nello scorso anno e le previsioni per il 2012 danno un ulteriore aumento del 25,5%, generando per la fine dell’anno ricavi per un totale di 16,16 miliardi di dollari.

Le stime per i prossimi anni vedono una continua crescita dell’e-commerce, che sebbene vedrà ridurre i margini percentuali della sua scalata, arriverà a generare una ricchezza totale stimata intorno ai 30 miliardi di dollari nel 2016.

L’apertura al gioco d’azzardo online e l’integrazione delle proprie strategie con le piattaforme sociali hanno generato una forte spinta per il settore, contribuendo alla crescita a due cifre che ha registrato nello scorso anno, ma in ogni caso l’e-commerce in Italia si è sviluppato con netto ritardo rispetto agli altri paesi europei, lasciando ampi margini di miglioramento e crescita per i prossimi anni, rivelandosi ancora un mercato “giovane”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This