Market & Business

Nokia: Microsoft ha considerato l’acquisto ma ha rinunciato

nokia-headquarters

I rumor su un possibile acquisto da parte di della azienda finlandese si sono moltiplicati da quando le due aziende hanno raggiunto una stretta partnership nel mercato .

The Register riporta oggi che il gigante del software effettivamente aveva mostrato un forte interesse verso la fine del 2011, ma dopo aver dato un’occhiata ai registri contabili avrebbe rinunciato completamente alla possibile acquisizione, almeno per il momento.

Microsoft avrebbe potuto trasformare l’azienda finlandese in una divisione hardware+software per il mobile, in maniera analoga a quella  Xbox nel settore dei videogame; ma l’azienda dopo aver avuto accesso ai libri contabili avrebbe rinunciato. Secondo The Register, l’unica ragione per Microsoft per concludere l’operazione a quel punto sarebbe stata evitare l’acquisizione da parte di concorrenti. La società avrebbe, però, rinunciato e deciso di aspettare fino a quando la situazione di Nokia porterà la compagnia a perdere ulteriormente valore; riducendo l’investimento necessario per l’acquisizione.

La settimana scorsa erano circolate indiscrezioni su una possibile offerta di per l’acquisto di Nokia, ma la società coreana ha negato oggi qualsiasi interesse.

La situazione difficile di Nokia, in mancanza di una reale svolta, è probabile che porterà a profondi cambiamenti proprietari per l’azienda. Le azioni dell’azienda intanto continuano a crollare toccando il minimo raggiunto negli ultimi 15 anni, dopo aver perso circa il 40% del proprio valore negli ultimi tre mesi.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This