Market & Business

Google: da iOS di Apple il 40% delle entrate da mobile

Google

e , oltre che condividere rivalità, sono legate da forti interessi economici che determinano una sorta di “simbiosi” tra esse: sebbene siano in aperto contrasto sul mercato e nelle aule di tribunale, in termini di business le due società non riescono a fare a meno l’una dell’altra.

Secondo i dati presentati da Piper Jaffray, analista di Gene Munster, Google dovrebbe ringraziare il suo competitor 1,6 miliardi di volte, tante quanti i dollari ricavati dalla piattaforma iOS nel corso dell’anno.

Si prevede infatti che i ricavi  della compagnia di Mountain View per il 2012 si attesteranno a 4,5 miliardi di dollari dal mobile, 500 milioni dal display advertising ed ulteriori 4 miliardi dalle ricerche.

Secondo i suoi calcoli, Jaffray ha evidenziato come le entrate che derivano da iOS rappresenta il 40% dei profitti totali di Google nel settore mobile, un risultato stimato
in difetto rispetto ad un precedente rapporto dello scorso Marzo, che vedeva tale percentuale salire all’80%, con Android che generava solamente il 20 per cento.

Il previsto abbandono di Google Maps dai device Apple influenzerà relativamente i profitti della società nel breve periodo, in quanto tale sistema, essendo già preinstallato su tutti i dispositivi attualmente presenti sul mercato, garantirà ancora per anni flussi di entrate verso Mountain View e, a quanto sembra, l’applicazione di Google Maps sarà ancora disponibile sull’App Store, insieme ad altri prodotti della società come Plus e Gmail che, secondo forti rumor, avrebbe inoltre in cantiere una versione di Chrome dedicata ai dispositivi Apple.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This