eBusiness

Android: il 2012 sarà l’anno di massima crescita. Ma il mercato mobile rallenta

Windows

Secondo l’ultimo report IDC  dovrebbe raggiungere il suo picco di crescita durante l’anno in corso mentre, complessivamente, il mercato rallenta la sua crescita.

Il mercato mobile mondiale crescerà quest’anno ad un tasso inferiore rispetto agli anni precedenti, tornando ad un tasso simile a quello registrato nel 2009. L’incremento di vendite dovrebbe essere pari al 4%, per un totale di 1.8 miliardi (1.7 nel 2011).

La minore crescita dipende soprattutto dal rallentamento delle vendite (-10%)  di telefonini non (che rappresenteranno, però, ancora il 61.6% delle vendite complessive) e dalla crisi economica che porta a una diminuzione della spesa da parte dei consumatori per nuovi dispositivi.

Le vendite di smartphone, al contrario, continueranno a crescere (+38.8%) e dovrebbero raggiungere i 686 milioni di unità quest’anno.

Il trend di crescita in fase di rallentamento non dovrebbe, comunque, impedire che nel 2016 le vendite di mobile phone raggiungano i 2.3 miliardi, ma l’incremento, secondo IDC, dipenderà soprattutto da dispositivi e non Android o .

Android rimarrà, infatti, la piattaforma più diffusa, ma la sua quota di mercato scenderà dal 61% attuale al 52.9% del 2016.

Apple dovrebbe, a sua volta, registrare un leggero declino della propria quota di mercato e la società, a causa della già vasta base utenti, dovrà più che altro puntare sul ricambio dei dispositivi.

Windows Mobile, nonostante la lenta partenza, dovrebbe, al contrario, crescere notevolmente, raggiungendo nel 2016 una quota di mercato pari al 19%.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This