ICT & Telco

L’85% della persone avrà accesso alle reti 3G entro il 2017

satellite

La mobile si diffonderà in modo rapido nei prossimi anni. L’85% della popolazione mondiale avrà accesso a una a banda larga , entro il 2017, e le reti , la banda ultra-larga, raggiungeranno il 50% della popolazione; secondo le stime dell’ultimo “Traffic and Market Report” di Ericsson.

Gli si diffonderanno altrettanto rapidamente. Le connessioni attraverso tale tipologia di device raggiungeranno, infatti, i 3 miliardi contro i 700 milioni attuali. Gli abbonamenti mobili complessivamente raggiungeranno i 9 miliardi dai 6.2 registrati nel primo trimestre del 2012 (+170 milioni di nuovi abbonamenti nel trimestre). 5 miliardi degli abbonamenti complessivi integreranno la sottoscrizione alla banda larga mobile contro il miliardo di fine 2011.

Oggi i consumatori considerano la possibilità di accedere a Internet un requisito indispensabile per ogni dispositivo e questo spiega la costante crescita della domanda di banda larga mobile e l’incremento del traffico dati. Gli operatori stanno cogliendo questa opportunità introducendo reti ad alta velocità e capacità per offrire ai consumatori la migliore user experience“, spiega Douglas Gilstrap, Senior Vice Presidente e responsabile strategico di Ericsson.

Il traffico dati a livello mondiale crescerà, infatti, di 15 volte tra il 2011 e il 2017; ed è raddoppiato nell’ultimo anno (Q1 2011 – Q1 2012). L’incremento è causato principalmente dalla forte crescita del consumo di video, della domanda per connettività “anywhere – anytime”, e dell’utilizzo del web e di servizi cloud in mobilità. Sostanziosa  la crescita, inoltre, del traffico “machine-to-machine”.

La diffusione di mobile e smartphone è un trend presente in tutto il mondo, ma il report riscontra variazioni significative a seconda dell’area geografica in esame. La Cina, ad esempio, risulta essere  il paese in cui il mercato mobile ha un tasso di crescita al momento maggiore, con 39 milioni di nuovi abbonamenti nei primi tre mesi dell’anno. Segue l’India con 25 milioni. La diffusione del mobile è particolarmente forte in tutta l’Asia, la sola area dell’Asia Pacifico ha registrato un incremento pari a 93 milioni di nuove sottoscrizioni, nel primo trimestre dell’anno.
E anche le aree più povere del globo adottano rapidamente la rivoluzione mobile. L’Africa, ad esempio, registra un incremento pari a 30 milioni di nuovi abbonamenti nei primi tre mesi del 2012. Questo perchè, è lecito ipotizzare, per molte persone in queste aree ed altrove, i device mobili rappresenteranno sempre più spesso l’unico dispositivo di accesso alla rete.

Il report non rilascia dati specifici per l’Italia ma in Europa Occidentale gli abbonamenti mobili erano complessivamente 540 milioni a inizio 2012 e 100 milioni di nuove sottoscrizioni si aggiungeranno entro il 2017. Anno in cui il 25% degli abbonamenti mobili dell’area utilizzerà la tecnologia Lte (Long Term Evolution o 4G) contro l’1% del 2011; e il 75% sfrutterà reti Wcdma/Hspa (3G) contro il 55% nel 2011.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This