ICT & Telco

Kpn: rifiutata l’offerta del magnate messicano Slim

Carlos Slim

, operatore olandese del settore telecomunicazioni, ritiene l’offerta da 2.6 miliardi di euro di non in linea con il valore della società e per tanto la rifiuta.

Il board di KPN ritiene che il prezzo offerto da America Movil è troppo basso per guadagnare una significativa influenza su KPN e sottovaluta sostanzialmente KPN.” Scrive la compagnia in un comunicato, aggiungendo: “”Le intenzioni di fondo di America Movil rimangono poco chiare, ed i suoi interessi potrebbero non possono essere allineati con quelli degli altri azionisti KPN“.

Le azioni KPN, in realtà, continuano ad essere scambiate al di sotto dell’offerta del magnate messicano (7.68 euro alle 12:00 GMT).

America Movil, la principale società del miliardario messicano , aveva annunciato un’offerta parziale di 8 euro per azione al fine di acquistare una quota azionaria nella società di circa il 28%. La compagnia messicana dichiara al momento di possedere già il 4.8% della compagnia telefonica olandese.

Carlos Slim, probabilmente, sta tentando di espandere il proprio business in Europa ed in particolare sembra interessato a , operatore di proprietà di Kpn in Germania. Kpn è sembrata più volte intenzionata ad uscire dal mercato tedesco e belga, e più volte ha provato a fondere le attività in Germania con quelle di Telefonica nel paese, O2.

Slim sembra interessato proprio alle attività che Kpn starebbe cercando di dismettere, al fine di incrementare la competizione globale con Telefonica, arcirivale della compagnia in America Latina. Si tratterebbe, in ogni caso, del primo significativo investimento in Europa della compagnia messicana, giustificato da quello che viene definito un “attraente posizionamento in importanti mercati europei” di KPN.

Kpn, ritenendo l’offerta troppo bassa, ha avvertito gli investitori di non cedere alla tentazione dell’offerta non sollecitata, mentre analizza le opzioni strategiche disponibile per il proprio business in Germania.

La compagnia telefonica olandese, a quanto pare, potrebbe decidere di vendere le proprie attività in Germania, le più ampie e quelle che generano maggiori profitti, al fine di allontanare l’interesse del magnate messicano Slim e persuadere gli investitori a rigettarne l’offerta.

Corne van Zeijl, gestore di fondi per SNS Asset Management, che possiede lo 0.5% di KPN, non è molto convinto, però, da una simile strategia di vendita di E-Plus. “È una delle perle di KPN. Se la vendi, rimane meno, rendendo KPN meno attraente per l’America Movil – ma contemporaneamente meno attraente per gli altri azionisti.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This