ICT & Telco

Google offre 132 meraviglie del mondo a portata di click

Le recenti sanzioni per la violazione delle reti wi-fi domestiche non hanno impedito a di continuare a lavorare su StreetView, inserendo nuove funzionalità per consentire agli utenti di esplorare virtualmente il mondo.

L’ultima integrazione in questa piattaforma permetterà a chi naviga tra le mappe di poter visitare dal proprio computer alcuni dei più spettacolari siti archeologici e zone di importanza storica, un’offerta che aumenterà nei prossimi mesi e che, per ora, comprende la celebre area di Stonehenge nel Regno Unito e gli antichi templi di Kyoto in Giappone.

Il nuovo progetto, chiamato World Wonders e sviluppato in collaborazione con l’Unesco ed il World Monuments Fund, come le classiche mappe di StreetView comprende anche modelli 3D del luogo storico che si sta visitando, e mostra inoltre fotografie e filmati girati dagli utenti che hanno visitato quella zona.

Oltre a permettere agli utenti una visita virtuale delle bellezze archeologiche presenti in vari Paesi, World Wonders ha lo scopo di preservare digitalmente i 132 siti di enorme valore storico per ora selezionati, offrendo al pubblico di Google un nuovo modo per esplorare il mondo e l’arte, raccogliendo il testimone dall’Art Project, altro servizio che porta i principali capolavori della pittura sugli schermi del pubblico online.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Shares
Share This