Legal & Digital Rights

Sina Weibo: il Twitter cinese introduce regole restrittive

sina-weibo

, un servizio di microblogging cinese molto simile a Twitter, introduce regole più restrittive riguardo ai contenuti permessi sulla piattaforma, unito ad un originale sistema a punti per farle rispettare. (versione tradotta da anonimi della nuova ).

Ogni utente riceverà 80 punti, che possono essere incrementati partecipando ad attività promozionali. Punti di penalità, al contrario, per la violazione delle nuove regole di condotta. Se il punteggio di un utente scende oltre una certa soglia scattano segnalazioni e la possibile espulsione; ma due mesi di buona condotta garantiscono il recupero degli 80 punti iniziali.

Le nuove regole di condotta prevedono che la piattaforma non può essere utilizzata per: diffondere voci, attaccare altre persone con insulti personali o diffamandoli, dare informazioni false, incetinvare la diffusione di sette e superstizioni religiose, rivelare segreti nazionali, etc. È evidente la forte limitazione della libertà di espressione derivante dalla nuova policy. L’intento chiaramente politico si evince ancor più da altri divieti previsti, che depotenziano totalmente le possibilità di dibattito e proteggono il partito unico. Sarà, infatti, vietato: inserire contenuti lesivi dell’onore della , esprimersi contro i principi costituzionali della Repubblica Popolare, danneggiare l’unità, la sovranità e l’integrità territoriale del paese; e promuovere proteste e manifestazioni.

L’iniziativa nasce sull’onda delle critiche da parte delle autorità cinesi per presunte voci infondate diffuse tramite il servizio. L’introduzione delle nuove policy, infatti, potrebbe in parte essere un tentativo da parte della compagnia per rabbonire le autorità, dopo aver dovuto ammettere di non essere riuscita a far applicare pienamente le nuove regole, introdotte dal governo a Marzo, che prevedono la verifica degli utenti tramite nome anagrafico al fine di renderli maggiormente responsabili per i contenuti postati.

(Fonte: Sina)

4 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

4 Comments

  1. Carolus

    29/05/2012 alle 15:29

    La dittatura comunista cinese dovrebbe insegnare ai nostri “compagni” cosa si intende nei paesi comunisti per libertà.

  2. Pingback: La censura in Cina se la prende con le emoticon | Tech Economy

  3. ANGELICA

    18/10/2013 alle 15:20

    First of all I would like to say awesome blog! I had a quick question that I’d like to ask if you don’t mind. I was curious to find out how you center yourself and clear your thoughts prior to writing. I’ve had a difficult time clearing my thoughts in getting my ideas out there. I do take pleasure in writing however it just seems like the first 10 to 15 minutes are lost just trying to figure out how to begin. Any suggestions or hints? Many thanks!

  4. north face outlet

    23/09/2014 alle 09:26

    Kang, whu lost much of his eyebrows because of the deseases, has long as faced less than discrimination than those with more substantial physical deformities. obtain even after he was curedward of the disease, hblizards said that he was disturbed to be sterilized before he could marry another former leprosy sufferer in the latent 1950swe will

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This