Market

Lenovo guarda al Brasile

, il secondo produttore al mondo di , starebbe pensando di ampliare i suoi orizzonti oltre la Cina, e fare il grande salto attraverso il Pacifico cercando di acquisire società brasiliane per avviare un ramo produttivo in Sudamerica.

Secondo quanto dichiarato dal presidente della divisione Asia-America Latina di Lenovo, MilkoVan Duijl,  il colosso cinese starebbe cercando di avviare una filiera produttiva in Brasile, per abbattere i costi di importazione, ed aprire una serie di negozio nel paese per distribuire i propri prodotti a livello locale.

Un progetto interessante, che potrebbe offrire alla compagnia numerosi vantaggi, ampliare la propria quota nel mercato brasiliano, che per ora si attesta solo al 3,6%, e creare un gran numero di posti di lavoro nel Paese. Per ora da Lenovo si dichiarano “interessati ad acquistare o ad avviare partnership con le realtà presenti, anche se non ne stiamo individuando una in particolare”.

La strategia del produttore cinese è quella di espandersi nei paesi del , seppur le migliori performance della società derivino dai mercati europei e mediorientali. Lenovo ha infatti visto una crescita più lenta proprio in India e Cina.

Ma in Paesi come l’Argentina, il Messico, ed altri paesi dell’America Latina, la domanda di computer dei consumatori secondo molti analisti è destinata a crescere, ed in molte zone la maggior parte della popolazione deve ancora comprare il primo PC.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Shares
Share This