Market & Business

Apple e China Mobile: trattativa per distribuire l’iPhone?

iPhone

Dopo le recenti conferme e smentite sulla TV , un’altra notizia sulla compagnia di Cupertino inizia a fare il giro della rete in queste ore, lasciando il pubblico del web in attesa di una dichiarazione ufficiale della società americana al riguardo.

Il presidente  di   , Xi Guohua, ha dichiarato ai suoi investitori, in occasione di una riunione con gli azionisti della società tenutasi oggi ad Hong Kong, che la sua compagnia è in trattative per offrire prossimamente ai numerosi clienti nel Paese asiatico l’ di Apple.

 Xi ha sottolineato la possibilità che le due parti non riescano a raggiungere un accordo entro l’anno, anche se ha manifestato apertamente come “China Mobile e Apple mostrino entrambe una forte volontà di rafforzare la loro cooperazione”, ed ha assicurato ai presenti che “al momento in cui ci saranno più notizie specifiche al riguardo, verranno fornite dalla società”.

Apple per ora non ha voluto commentare le dichiarazioni del presidente di China Mobile, ma la notizia di una possibile partnership con l’operatore più grande al mondo, che a fine Marzo ha registrato un totale di 667.2 milioni di abbonati, renderebbe felici gli azionisti della Mela, in vista di maggiori flussi di cassa provenienti dal mercato cinese, in cui Apple fatica ad imporsi.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Cina: gli utenti della telefonia mobile superano il miliardo | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This