Market & Business

Il mercato dell’energia solare potrebbe rallentare nel 2012

Fotovoltaico

Sebbene l’Italia nel 2011 è stato il Paese che ha registrato la più forte crescita nel settore dell’energia solare, le prospettive per la fine di quest’anno non sono altrettanto positive.

Purché rappresenti ad oggi il secondo maggior mercato al mondo, quello del solare italiano prevede un forte rallentamento nel 2012, che secondo Gerardo Montanino, direttore operativo della GSE, (agenzia per l’incentivo e sviluppo delle energie rinnovabili in Italia)  “Potrebbe essere tra i 1.500 ed i 2.500 megawatt”, dopo un picco record nel 2011 di ben 9300 MW.

La causa del calo, atteso per questo anno, deriverebbe dal taglio previsto dal governo sugli incentivi per le rinnovabili: “è molto difficile fare previsioni più precise quando le regole del settore stanno cambiando”, ha dichiarato Montanino.

In seguito al piano per ridimensionare i contributi statali alla produzione energetica da fonti rinnovabili, l’afflusso delle richieste di incentivi, gestito dal GSE, ha subito un notevole rallentamento negli ultimi mesi, con molte richieste depositate ed in seguito annullate, che danno il polso della situazione di incertezza nel settore.

La European Photovoltaic Industry Association (EPIA) si aspettava dall’Italia un aumento della capacità fotovoltaica tra i 3.000 ed i 6.000 MW per questo anno, aumentando la portata totale che, a fine 2011, era pari a circa 12.700 MW.

Il forte calo previsto è una cattiva notizia per i grandi produttori  di apparecchiature solari, nazionali e stranieri, intenzionati ad investire nel nostro paese, anche se, secondo Andrew Beebe, Chief Commercial Officer di Suntech Power, “è ancora troppo presto per stabilire il reale impatto dei tagli agli incentivi sui business delle società”.

Anche la Germania ha deciso di tagliare i suoi fondi destinati al settore dell’energia solare, ma Beebe pensa che “entrambi i paesi rimarranno fermamente impegnati nel sostegno a questo mercato”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This