Legal & Digital Rights

Svelata l’offerta di Apple a Proview per il trademark iPad

apple proview

La lunga querelle giudiziaria tra e per il marchio sembrava essere arrivata alla sua fine negli ultimi giorni, quando è circolata la notizia di un possibile accordo al di fuori delle aule di tribunale tra le due società, e i rumor su l’inizio delle trattative per stabilire l’ammontare del risarcimento “riparatore” sembravano dare per prossima la fine dei problemi del colosso di Cupertino in Cina.

Ma già poche ore dopo l’uscita delle news sugli sviluppi della vicenda è arrivata dai legali di Proview la notizia che le due compagnie non hanno raggiunto un compromesso comune, e la società taiwanese ha rifiutato l’offerta proposta da Apple, senza però indicare l’ammontare della cifra.

Oggi il misterioso prezzo che Apple dovrà pagare per far varcare ai suoi tablet i confini della Cina è stato svelato: secondo una relazione diffusa da Sina (tramite il Times di Pechino) da Cupertino erano stati offerti 16 milioni di dollari per ottenere il controllo del marchio iPad nel Paese orientale, ma Proview, a corto di liquidi, non si è dimostrata d’accordo, chiedendo almeno 400 milioni di dollari, necessari per soddisfare i suoi creditori (essendo la società in liquidazione).

Bisognerà quindi aspettare la controproposta di Apple, che dovrà valutare se accettare le richieste di Proview, o portare avanti la sua battaglia legale, che oltre alle spese giudiziarie rischia di costare alla società molto cara, procrastinando sempre più l’uscita del Nuovo iPad nel più grande mercato del mondo, quello cinese, dove il contenzioso tra le due società (per ora) resta aperto.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This