eGov

L’Agcom si rimette all’UE per decidere sull’ultimo miglio

Agcom

Non sarà l’ presieduta da Corrado Calabro’, che a metà mese terminerà il mandato, a decidere sulla separazione di servizi e manutenzione dell’ultimo miglio della rete.

E’ questo il prevedibile risultato emerso ieri dopo la riunione dell’Autorità, nella quale, secondo quanto apprende Radiocor, si e’ deciso di proseguire nello studio della questione, chiedendo parere agli uffici dell’Unione europea, ma non e’ stata aperta un’istruttoria o un’analisi di mercato.

Una decisione che verrà rimandata al prossimo board dell’Autorità, quindi. La norma contenuta nel Dl Semplificazioni demanda infatti all’Agcom l’imposizione a Telecom Italia dell’obbligo di garantire l’offerta dei servizi di accesso disaggregato alla rete locale, separando la manutenzione dalle altre attività.

Nel prossimo e ultimo consiglio dell’Agcom prima della scadenza, che si terra’ lunedì prossimo, è prevista invece all’ordine del giorno una discussione sull’offerta di riferimento per il WLR (wholesale line rental) ossia il prezzo all’ingrosso che gli operatori alternativi pagano a Telecom Italia per collegarsi alla sua rete.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This