Market & Business

Facebook: lunedi 7 maggio parte il roadshow

facebook

facebook logoPer sembrerebbe proprio essere iniziato il countdown: l’inizio delle contrattazioni al di quella che non a torto viene definita l’ più attesa del decennio è stato fissato per il prossimo 18 maggio.

Intanto da lunedi 7 maggio inizierà il road show, quella serie di incontri e presentazioni con i grandi investitori istituzionali potenzialmente interessati a investire nell’azienda di Mark Zuckerberg, nel corso dei quali il fondatore dell’azienda stesso, il direttore operativo Sheryl Sandberg e il direttore finanziario David Edelsman saranno chiamati a convincere il mercato della bontà di investire su Facebook.

Dietro questa quotazione c’è grande attesa ma anche qualche dubbio. E’ possibile ci sia una bolla dietro tanta euforia?

La società è stata inoltre valutata attorno ai 100 miliardi di dollari, 33 volte il fatturato registrato dalla società, pari a 3 miliardi di dollari. Quanto è realistica questa valutazione? Soprattutto considerando che un colosso come Google capitalizza 5,5 volte il fatturato?  I risultati del I trimestre sono un campanello d’allarme sui tassi di crescita futuri? L’azienda ha infatti registrato un incremento del fatturato del 46% rispetto all’anno precedente, ma ha anche rivelato un calo degli utili da 233 a 205 milioni di dollari. Le dispute legali con Yahoo sul tema dei brevetti, in che modo possono influire sul business aziendale? L’acquisto di Instagram, azienda che per il momento non produce alcun fatturato, per un miliardo di dollari è sensato o meno? Quello dei social media è un business solido o una moda destinata a sgonfiarsi?

Se guardiamo ai numeri, è in rosso oltre la metà delle company che hanno debuttato a Wall Street nel 2011. Renren, Groupon, Zynga, sono tutti esempi emblematici di .com che hanno sollevato grandi aspettative negli investitori salvo poi riservare amare sorprese. Tant’è che l’80% dei consulenti finanziari americani, secondo quanto riportato da Investmentnews.com, non raccomandi ai propri clienti di acquistare azioni di Facebook al loro debutto al Nasdaq.  Anche se, sproporzionata o meno che sia l’euforia attorno all’Ipo di Facebook è indubbio che riceverà un numero di ordini superiore alle azioni in vendita dal momento che queste saranno tra il 5 e il 10% del capitale totale.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Facebook verso l'Ipo | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This