Media

YouTube: $200 milioni per promuovere i nuovi canali professionali

youtube

fa sul serio ed è deciso a trasformare la propria offerta promuovendo i nuovi canali professionali. Robert Kyncl, responsabile globale per i contenuti, ha annunciato, durante il “brandcast event” al Beacon Theater di New York, che la società intende investire 200 milioni di dollari in per pubblicizzare i 100 nuovi canali prodotti professionalmente tramite partnership con media company e gruppi creativi.

La società sostiene, sottolineando l’impegno nella produzione, che per la fine di Luglio verranno caricati sulla piattaforma 25 ore al giorno di nuovi contenuti professionali.

L’evento era di per se significativo perché per la prima volta YouTube ha organizzato l’equivalente degli “upfront” televisivi. Gli upfront sono tradizionalmente riunioni tra dirigenti televisivi, stampa e grandi inserzionisti pubblicitari, in cui i canali televisivi presentano la propria futura programmazione ed danno il via alla vendita di pubblicità.

Così facendo YouTube sottolinea il nuovo impegno nella produzione di contenuti originali di fattura professionale, e l’ulteriore annuncio di un investimento massiccio in marketing mira a rendere la propria offerta di spazi pubblicitari ancor più attraente e porla in più diretta concorrenza con gli spazi offerti dalla televisione.

Lucas Watson, vice presidente responsabile delle vendite globali, ha sottolineato le innovazioni apportate da YouTube al marketing. “A YouTube, non stiamo solo ri-immaginando il video, stiamo ri-immaginando la costruzione dei brand nel web… YouTube è un posto dove i brand possono avere vibranti conversazioni con le persone che vogliono raggiungere.”

Durante l’evento, seguendo la tradizione televisiva e per incentivare gli inserzionisti, la società ha presentato uno studio sulla propria audience.Dalla ricerca emerge che le persone di sesso maschile tra i 18 e i 35 anni consumano più contenuti video in streaming che guardando la TV e che le sottoscrizioni ai canali della piattaforma sono sempre più diffuse (la meta delle persone di sesso maschile 18-35 e il 40% di quelle di sesso femminile 25-49 hanno sottoscritto almeno un canale).

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This