News

Social media: l’84% degli utenti preoccupato per i dati personali

Avira

Social media e sicurezza. Sono due parole che spesso si incontrano, sia sul web che nei pensieri dei tanti utenti, sempre più preoccupati per le loro informazioni e dati personali contenuti tra le pagine online.

Una ricerca di Avira, compiuta tra Gennaio e Febbraio 2012 su 2.710 utenti, ha rilevato come quattro utenti su cinque temono che i loro dati personali, contenuti nei profili sui social media, possano essere rubati o ne venga fatto un uso contrario alle loro volontà

Concentrandosi su Facebook, Twitter e Google +, i ricercatori Avira hanno cercato di individuare quale di questi social network appare il più minaccioso per gli utenti.

Potendone scegliere uno solo, il 25% degli intervistati hanno indicato Facebook come piattaforma reputata più rischiosa, seguita da Google+ al 19%. Twitter appare come il social più sicuro, con solo il 2% delle risposte.

Gli utenti su Facebook e Google+ condividono molte più informazioni personali, a volte richieste dalle piattaforme stesse, di quanto non facciano su Twitter e nei 140 caratteri a disposizione, ma in ogni caso il 40% del campione intervistato ha ammesso di essere preoccupato per la sicurezza delle proprie informazioni su tutti e tre i social network analizzati.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This