eBusiness

Ericsson: al via il Programma Ego 2012

ericsson

Interessanti novità per il settore educational e per il mondo delle start-up. Proprio in questi giorni, viene dato il via alla quinta edizione del Programma Ego 2012, attraverso il quale si propone di aiutare giovani studenti di talento e ambiziose start-up nella realizzazione di un proprio progetto di business.

L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Lars Magnus Ericsson (ente no-profit fondato dall’azienda svedese), prevede due categorie in gara – impresa ed università – con una medesima dead-line per la presentazione del progetto, fissata per il 1° giugno 2012.

Attraverso una serie di fasi di selezione e scrematura, che accompagneranno i candidati fino al 2014, verranno proclamati tre progetti vincitori per il Premio per l’Innovazione, dedicato agli studenti universitari e ai neolaureati, e sarà pubblicata una ristretta lista delle migliori micro-imprese emergenti, per la sezione dedicata alle start-up.

Il Programma Ego, di fatto, rappresenta un’interessante opportunità per tutti quei giovani con idee innovative ed ambiziose, ma con un’esperienza lavorativa spesso ancora piuttosto scarsa nel settore dell’Information & Communication Technology.

Ericsson metterà a disposizione dei candidati le sue strutture, i suoi uffici e le sue attrezzature tecniche, oltre alla valida consulenza organizzativa, tecnologica, legale e finanziaria da parte di esperti del settore.

Temi ed aree di particolare interesse, per i selezionatori dei progetti, saranno quelli dell’Education 2.0, della Pubblica Amministrazione digitale, dell’e-collaboration intra-aziendale ed ogni progetto legato all’innovazione nei settori sanitario, energetico e nella mobilità. Cosa che, peraltro, non stupisce, a giudicare dai progetti distintisi nelle precedenti edizioni in entrambe le categorie: servizi basati sul web semantico pensati per l’utente in viaggio, soluzioni gestionali e tecnologiche per l’ottimizzazione dei processi aziendali nella PMI, applicazioni sanitarie futuristiche che consentono alle persone un’accurata e bilanciata gestione della propria dieta dentro e fuori casa.

L’iniziativa ha, per Ericsson, un valore strategico e relazionale. Infatti, attraverso la promozione dei giovani talenti, questa sta stringendo – ormai da anni – solidi legami con alcuni dei maggiori poli universitari a livello nazionale: oltre agli atenei capitolini LUISS Guido Carli, Sapienza e Tor Vergata, quest’anno aderiranno al Programma Ego anche l’Università di Siena, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e l’Università di Trento.

Non a caso, è lo stesso , Presidente e General manager di Ericsson Regione Mediterranea, a sostenere che “per rilanciare la competitività del nostro Paese e, in un’ottica di più lungo periodo, realizzare una società del futuro, occorre dare sempre più spazio ai giovani talenti, valorizzando le loro idee e sostenendoli nella realizzazione dei loro progetti di business. Ed è proprio questo l’obiettivo del Programma Ego, con il quale Ericsson rinnova il suo impegno per favorire l’incontro tra studenti, giovani professionisti e imprese, al fine di promuovere lo sviluppo di competenze strategiche nell’ambito dell’ICT e la realizzazione di progetti innovativi.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This