eGov

Ideario dell’Agenda digitale italiana: proposte dal basso per il futuro digitale del paese

agenda_digitale

Il governo punta di nuovo sul coinvolgimento dei cittadini nelle discussioni inerenti l’ italiana. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha, infatti, lanciato l’Ideario dell’Agenda digitale italiana.

Il forum permetterà a chiunque di inserire suggerimenti e proposte sull’Agenda Digitale. I temi di cui si potrà discutere sono quelli trattati dai sei gruppi di lavoro: Competenze Digitali, E-commerce, eGovernment e Open Data, Infrastrutture e Sicurezza, Ricerca e Innovazione, Smart Cities & Communities. Si potranno, inoltre, inserire suggerimenti su altre tematiche, nell’apposito spazio Altre Idee, o partecipare commentando  o esprimendo il proprio gradimento o disaccordo per una proposta. Le proposte verranno associate a categorie e tag per favorire la discussione.

Il ministero dovrebbe poi incaricarsi di redigere una relazione sui temi e le proposte più discusse che dovrebbe essere utilizzata dai gruppi di lavoro.

L’iniziativa si inserisce nell’insieme degli “esperimenti” di consultazione elettronica e social del governo. È stato, infatti, previsto anche un hashtag Twitter per incentivare la discussione, #adisocial. Rispetto ai precedenti referendum elettronici, le modalità di partecipazione scelte, meno strutturate, dovrebbero favorire l’emersione di discussioni e proposte dal basso.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This