News

Wall Street diventa “social”: accordo tra Facebook e Loyal3

wall street

Che si stia avvicinando ai mercati finanziari a grandi falcate non è una novità, ma la sua nuova opera di disintermediazione nei confronti del mercato stesso, ne farà un vero e proprio colosso economico del XXI secolo.

Facebook ha appena stretto un accordo con la start–up Loyal3 che consentirebbe, attraverso una applicazione, di acquistare delle grandi aziende quotate attraverso le loro pagine Facebook.

L’obiettivo è quello di promuovere un azionariato diffuso incrementando quel 18% di famiglie americane che oggi sono le uniche ad investire in piccole quote azionarie. Da ogni pagina Facebook di ogni società quotata che aderirà all’iniziativa, gli utenti potranno acquistare pacchetti azionari partendo dai 10 dollari a salire, fino ad un massimo di 2500 dollari al mese. Questo limite mensile servirà ad evitare le speculazioni sui titoli da parte dei daytrader e degli investitori medi individuali.

Ai piccoli azionisti viene garantito di poter acquistare azioni senza pagare alcuna commissione, la quale sarà a carico delle aziende venditrici di titoli; allo stesso tempo sarà possibile per gli azionisti cedere i titoli acquistati attraverso pacchetti che vengono venduti una volta al giorno.

Il Direttore di è l’ex Chief privacy officer di Facebook, dove ha lavorato a stretto braccio con Mark Zuckerberg per un quinquennio, e questa dovrebbe essere una garanzia per l’affidabilità in materia di controlli. Ma più che una preoccupazione di carattere tecnico-informatico, quello che dovrebbe spaventare è l’aspetto legale e finanziario.

Da Facebook e Loyal3 giungono promesse di disintermediazione sulla compravendita dei titoli e proclami di “democrazia finanziaria”, ma di fatto si pongono loro nel mezzo come nuovi “trader informatici”. Chi mi dice che le mie azioni non saranno in seguito impacchettate in un prodotto finanziario? Quali azioni di finanza derivata potrebbero essere messe in piedi sui titoli? Quale pacchetto di titoli giornalieri potrò decidere di cedere una volta al giorno?

Tante domande attendono ancora una risposta dagli esperti, quel che è certo è che il titolo della stessa Facebook non sarà acquistabile per ora on-line poiché il titolo sarà messo sul mercato a metà maggio mentre l’applicazione di Loyal3 entrerà in funzione social solo dal giugno prossimo. I maligni ipotizzano sia una scelta voluta, per aumentare le aspettative sul titolo Facebook e farne lievitare ancor più il prezzo.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This