Market & Business

Yahoo: buoni risultati finanziari ma Scott Thompson vuole di più

yahoo

ha rilasciato i primi risultati finanziari dell’anno che mostrano come l’azienda, nel primo trimestre, abbia visto crescere l’utile del 28%, sulla scia di un aumento della pubblicita’ e dal miglioramento delle attivita’ di ricerca.

Yahoo, infatti, ha registrato profitti per 286,3 milioni di dollari, 23 centesimi per azione, dai 223 milioni, 17 centesimi per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso. I profitti sarebbero stati di 24 centesimi per azione, meglio dei 17 centesimi attesi dagli analisti, e il giro d’affari e’ cresciuto dello 0,6% a 1,22 miliardi di dollari, mentre il fatturato, escluse le acquisizioni, e’ cresciuto dell’1,2% a 1,08 miliardi di dollari. Per il secondo trimestre la societa’ attende un giro d’affari tra 1,03 e 1,14 miliardi di dollari.

Risultati incoraggianti che però non soddisfano appieno il CEO . “Non sono soddisfatto del passo di crescita  dei conti economici e non lo sarò fino a quando non saremo in linea con la crescita di mercato.”

Thompson ha sottolineato poi i cambiamenti organizzativi apportati alla società. “Abbiamo fatto cambiamenti per ridimensionare l’organizzazione e stabilire una nuova struttura di leadership per offrire velocemente la migliore esperienza ad utenti ed inserzionisti pubblicitari.”

L’aspetto su cui focalizzarsi per il CEO è fare chiarezza su ciò che Yahoo fa; concentrandosi sul core business, ponendo al centro dell’offerta i consumatori, non effettuando acquisizioni non strettamente necessarie e cercando di essere agili, adattabili e veloci.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This