SEO

Keyword: strumenti “chiave” per la scelta ottimale

SEO#8 Keyword

Il processo di ottimizzazione di un sito dipende da innumerevoli fattori, in parte già discussi in questa rubrica sul SEO; ma la scelta delle parole chiave o “keyword” è senza dubbio la conditio sine qua non che determina il successo o il fallimento di un buon posizionamento sui motori di ricerca.

Tutto parte dalle keyword: o per meglio dire, il primo step dopo la definizione dell’obiettivo dovrebbe tramutarsi nell’analisi e definizione di un “keyset”, un set più o meno vasto di parole chiave.
Tanti sono gli strumenti per aiutare l’esperto SEO nella scelta e  composizione delle parole chiave di un sito web, e fortunatamente, molti di questi tool sono gratuiti. Il primo da analizzare è senza ombra di dubbio il Google Insight Search (Statistiche di ricerca).

Grazie a questo strumento di Google è possibile confrontare il volume del traffico generato nel tempo da determinate keyword che vogliamo utilizzare all’interno del sito. Prendendo come esempio un sito che parla proprio di SEO, le parole chiave da utilizzare potrebbero essere:

  • Indicizzazione
  • Ottimizzazione
  • Posizionamento

Le 3 parole chiave sono associabili al concetto di SEO. Ma quale di queste genera più traffico? Quale parola chiave viene ricercata di più se si vogliono avere informazioni riguardanti la Search Engine Optimization? La risposta, in parte, è all’interno di Google Insight Search:

google insight search

Come si può notare dal grafico questo strumento consente di monitorare i trend di ricerca per le parole chiave selezionate, specificando l’area geografica (Italia), il periodo temporale (2007-2012) e la categoria d’appartenenza di riferimento (Motori di ricerca). Come esplicita chiaramente Google per tracciare le suddette statistiche “vengono utilizzate numerose approssimazioni per calcolare questi risultati”. Lo strumento, quindi, serve a dare un’idea generale del trend di ricerca di determinate keyword.
È possibile anche vedere delle previsioni di trend, selezionando la voce “2004 – Presente” nella casella di testo relativa al periodo temporale. Ovviamente si consiglia di prendere questi dati con le dovute precauzioni.

Se si vuole disporre di dati più precisi Google mette a disposizione un altro pratico tool gratuito, lo Strumento per le parole chiave.

Questo strumento permette all’utente di ricercare specifiche parole chiave, in relazione alla loro popolarità e in base a quanto esse vengano cercate sui motori di ricerca.
E’ doveroso precisare che questo tool fornisce i dati relativi a tutte le campagne AdWords (lo strumento di pubblicità all’interno delle SERP) e quindi non riesce ad estrapolare i numeri delle ricerche organiche, ma è cmq uno strumento validissimo in fase di analisi per la scelta delle keyword.

All’interno del tool possiamo trovare lo strumento per le parole chiave in cui, analogamente al Google Insight search, si possono inserire una serie di parole chiave o direttamente un sito web per estrapolare un elenco delle possibili keyword da utilizzare. La ricerca può essere filtrata, poi, anche in base a alla lingua, alla nazione e ai dispositivi utilizzati (essenzialmente suddivisi per PC e device mobili).

strumento parole chiave

Il risultato è una lista di keyword suggerite dal tool di Google con varie combinazioni di 2 o più parole chiave, associate a vari parametri, che possono essere prese in considerazione per effettuare un’ analisi più mirata:

  • Ricerche mensili globali: la media approssimativa a 12 mesi delle ricerche degli utenti per la parola chiave di riferimento su Google
  • Ricerche mensili locali: stesso concetto delle ricerche globali, localizzato su un singolo Paese.
  • Concorrenza: fornisce un’idea di quanti inserzionisti stiano facendo un’offerta per una determinata parola chiave (ricordiamo che questo strumento è stato creato per chi investe in Google AdWords). Questi dati consentono di determinare quindi la competitività del posizionamento, ovvero quanto quella parola viene utilizzata da possibili competitors.

I due  tool analizzati riescono a fornire una valida base per analisi dati esterni e di macroinsieme, che permettono uno studio mirato delle performance che ogni singola keyword potrebbe generare.
Per uno studio più approfondito bisogna analizzare anche la situazione interna al sito, tramite strumenti cosiddetti di web analytics, come Google Analytics (che illustreremo nelle prossime lezioni).
Alla prossima settimana con la rubrica SEO 4 Biz!

Daniele De Marinis

Daniele De Marinis

Nativo digitale, studioso e frequentatore di social network. Esperto di SEO e SEM. Appassionato di Marketing (meglio se Web) e comunicazione (meglio se online)

Facebook Twitter LinkedIn 

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Alberto Narenti

    07/04/2012 alle 15:39

    Complimenti per l’articolo! un analisi approfondita delle Keywords è fondamentale per capire eventuali opportunità da cogliere sul web, e allo stesso tempo per agire di fronte a potenziali minacce.
    Alberto

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This