Market & Business

Hynix, Micron e Toshiba guardano a Elpida, l’ultimo dei DRAM

DRAM

, l’ultimo produttore di memorie DRAM presente in Giappone, ha avviato nel mese scorso le procedure di amministrazione controllata, dopo che l’ennesimo finanziamento da parte del governo nipponico non è stato concesso.

Per uscire dalla critica situazione in cui si sta trovando, l’azienda è alla ricerca di offerte da parte di potenziali investitori, e già all’orizzonte si profilano le prime realtà interessate ad un’acquisizione totale o parziale della società.

I più accreditati come possibili player della partita sono Micron Technology, la coreana SK Hynix, che ha già depositato un’offerta preliminare, e . Proprio quest’ultima multinazionale giapponese, secondo delle indiscrezioni pubblicate sul quotidiano giapponese Nikkei, avrebbe rifiutato un’offerta di partecipazione in Elpida poco prima che questa annunciasse ufficialmente la bancarotta, intorno al mese di Gennaio.

Ora, cambiata la situazione, Toshiba starebbe tornando sui suoi passi, e sembra decisa ad annunciare una nuova proposta, spinta (sempre secondo i rumor delle testate locali) dal governo del Paese del Sol Levante, e cercherebbe supporto finanziario da realtà a parziale indirizzo governativo, come Enterprise Turnaround Initiative Corp of Japan.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This