ICT & Telco

La metà degli automobilisti legge gli SMS mentre guida

ford_b-max

Un automobilista su due legge i messaggi di testo ricevuti mentre sta guidando. Uno studio condotto per conto di Ford da TNS Research International, rivela che il 48% degli automobilisti europei intervistati tiene questo tipo di comportamento alquanto pericoloso.

La ricerca condotta su un campione di 5.547 in sei paesi  (Germania, Spagna, Francia, Regno Unito, Italia e Russia) riscontra una maggiore propensione verso tale comportamento in alcuni paesi e meno in altri. L’Italia, ad esempio, vanta il non lusinghiero primato di “lettori” di alla guida con il 61% mentre il Regno Unito quello con meno guidatori distratti (33%).

Secondo la ricerca, la diffusione del comportamento non diminuisce con la piena consapevolezza della sua pericolosità. visto che il 95% degli automobilisti è cosciente dei pericoli che la distrazione da sms potrebbe provocare. Una curisosità: l’Italia è il paese in cui si registra la minore consapevolezza (93%) del pericolo alla guida.

Lo studio è stato commissionato da Ford con un preciso scopo, ovvero evidenziare i vantaggi per la sicurezza del proprio in-vehicle-infotainment (IVI) systems, Sync. Il sistema, permettendo la lettura vocale e l’invio tramite comandi vocali di messaggi di testo, limiterebbe la distrazione per l’autista. La funzione di Tts (, lettura vocale del testo), sviluppata in collaborazione con Microsoft, garantirebbe una maggiore sicurezza per la guida, come sottolinea Christof Kellerwessel, ingegnere capo per i sistemi elettronici di Ford Europa. “Leggere i messaggi di testo durante la guida è un comportamento pericoloso che può essere arginato grazie alla lettura vocale“.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This