eBusiness

Smart city: le cabine telefoniche del futuro sono a Torino

telecom-large

Le cabine telefoniche pubbliche negli ultimi anni sono andate via via diminuendo a causa della diffusione dei dispositivi mobili personali; ma e il Comune di Torino sembrano intenzionate a rilanciarne l’utilizzo trasformandole in un punto di accesso multimediale e in una complessa infrastruttura urbana multifunzionale. Inserite un un contesto cittadino sempre più “smart”.

La nuova cabina presentata oggi a Torino permette l’accesso, grazie ad un touch screen, a informazioni e servizi di pubblica utilità, turismo, mobilità, commercio, tempo libero e social networking. Abilita, inoltre, la connessione alla rete tramite Wi-Fi ed è parzialmente alimentata tramite pannelli fotovoltaici.

Le funzioni dell’istallazione vanno, però, oltre la comunicazione, e la cabina si configura come un’infrastruttura multiscopo urbana. Integrerà, infatti, una centralina per il rilevamento dell’inquinamento atmosferico, un videosistema di sorveglianza e, nelle immediate vicinanze, verranno istallate sei colonnine predisposte alla ricarica di biciclette e scooter elettrici.

Il prototipo sviluppato dalla Telecom in collaborazione con la start up Ubi Connected, è stato istallato davanti al Politecnico di Torino; la sperimentazione durerà tutto l’anno e dovrebbe allargarsi ad altre città italiane.

Telecom Italia, per meglio rispondere alle specifiche esigenze locali, ha inoltre lanciato un contest per raccogliere idee e progetti da studenti, sviluppatori e ricercatori.

Gianfilippo D’Agostino, responsabile sales-top clients and public sector dell’azienda, ha commentato:  “Telecom Italia attraverso questo progetto, che parte dal suo asset storico della telefonia pubblica per arrivare ad una nuova infrastruttura urbana multiservizi  interpreta l’innovativo modello di sviluppo del paese nella direzione indicata dall’attuale governo. La cabina intelligente, infatti, è il risultato della capacità di Telecom Italia di aggregare sinergie con il mondo delle start up dell’università e della pubblica amministrazione per una nuova progettualità che guarda al futuro.”

Piero Fassino, Sindaco della città piemontese presente all’inaugurazione, ha sottolineato la centralità di Torino come polo di innovazione in Italia e l’impegno verso la realizzazione di iniziative nel quadro del progetto ‘Torino ’ che possano “ridefinire le regole di ingaggio tra pubblico e privato per costruire una rete di enti, aziende, persone che siano portatori di innovazione, attori di un nuovo progetto di città tutto da costruire ma che si fonda sul principio della sostenibilità.”

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This