Market & Business

Foxconn aprirà una fabbrica negli USA

foxconn

, l’azienda cinese che produce i , dopo aver promesso il miglioramento delle condizioni di lavoro nelle proprie fabriche, ha annunciato l’intenzione di aprire un impianto negli Stati Uniti.

Il fondatore della società Terry Gou ha comunicato alla stampa la volontà di aprire una fabbrica a Guthrie Center, Iowa. Il mega impianto darebbe lavoro a 300000 persone, circa il 10% della popolazione dello stato USA.

L’iniziativa raddoppierebbe il personale manifatturiero dello stato in solo colpo e la crescita economica generata nell’area dovrebbe beneficiare anche dello  sviluppo di aziende di supporto e fornitrici di componenti.

L’impianto potrebbe essere una risposta alla volontà di Apple di scrollarsi di dosso gli effetti negativi per la propria immagine degli scandali sulle condizioni di lavoro delle fabbriche asiatiche in cui vengono prodotti i propri device, ma anche un tentativo di bloccare le critiche per l’internazionalizzazione della produzione. La società non ha però rilasciato commenti né confermato che i propri device verranno fabbricati nel nuovo impianto; ma una fonte interna avrebbe sottolineato l’impatto economico della produzione ‘locale’ dei device.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This