News

Il nuovo Kindle Touch arriva in Italia

kindle-touch

Il mondo della lettura sta cambiando. Sotto i nostri occhi, le pagine stanno passando dalla cellulosa ai bit. Lentamente, certo, ma in maniera graduale ed inarrestabile.

Non si sta parlando di morte del libro analogico ma, di sicuro, stiamo andando incontro a un periodo di grandi innovazioni del settore.

Il fascino sarà forse inferiore; tuttavia, impossibile sottovalutare i vantaggi offerti del digitale: conservare e trasportare mille e più volumi in poche centinaia di grammi di peso, acquistare un qualsiasi titolo quando e dove si vuole, scaricare gratuitamente (e legalmente, ovvio) un gran numero di classici, e così via. Tuttavia, con l’utilizzo nella vita di tutti i giorni, emergono alcune criticità.

Per iniziare, i display LCD dei tablet (sì, anche di quelli al top) non sono pensati per offrire ore di lettura all’utente: gli schermi retroilluminati affaticano la vista e, cosa ancor più evidente, rendono impossibile la lettura in particolari condizioni, come col tipico sole a picco di mezzogiorno. In seconda battuta, la batteria del device rappresenta un altro punto debole: può garantire il piacere della lettura solo per poche ore. Se si affronta un viaggio lungo, ciò rappresenta un grande limite.

Infine, una barriera che, più che tecnologica, è di carattere economico: ci sono situazioni ed ambienti in cui, forse, non tutti porterebbero un iPad. Il mare, per dirne una, rientra in questa lista. Nella generalità dei casi, tale discorso è inappuntabile. Però, occorre ricordare che c’è supporto e supporto per leggere gli .

infatti, con il suo Kindle, prova a risolvere alcuni di questi problemi. Rispetto ai tablet “generalisti”, qui la lettura è il perno centrale: il cosiddetto e-ink, che nell’hi-tech rappresenta quanto di più vicino ci sia al binomio carta-inchiostro, consente di eliminare il riverbero della luce e, inoltre, non affatica la vista e la batteria. Last, but not least, il prezzo: molto più economico rispetto ai fratelli maggiori.

Annunciato in Lussemburgo il 27 marzo 2012, e pronto a sbarcare in Italia il 27 aprile, il (con relativa versione 3G) è l’ultimo arrivato in casa Amazon. Le novità, rispetto ai precedenti modelli, sono salienti.

In primis, come suggerito dal nome stesso, il touch screen. Come sostenuto da Martin Angioni, country manager di Amazon Italia, “lo schermo tattile di Kindle Touch è di semplice utilizzo e permette di cambiare pagina, fare ricerche, acquistare nel Kindle Store e prendere note più facilmente che mai”.

In seconda istanza, e differentemente da ogni altro tablet presente sul mercato, il modello di punta della quarta generazione Kindle, il Touch 3G, offre la possibilità di accedere al book-store di Amazon anche tramite connessione UMTS, e in maniera del tutto gratuita. Prosegue Angioni: “Kindle Touch 3G è il nostro modello più avanzato e pratico. I clienti non dovranno cercare o pagare per accedere a hot spot WiFi, semplicemente potranno scaricare e leggere i libri in ogni momento, ovunque. Non sono richiesti abbonamenti e piani dati, Amazon paga tutto. Il 3G gratuito per l’acquisto dei libri, funziona in oltre 100 nazioni”. Più che di un costo, è il caso di parlare di un investimento, da parte di Amazon: il traffico dati, pagato da quest’ultima, servirà all’utente per il download degli e-book acquistati presso Amazon stessa. Un gioco a vincere per entrambi, insomma.

Infine, cosa non da poco, i titoli scaricati saranno fruibili da qualsiasi dispositivo: non solo Kindle, ma anche iPad, tablet Android, Mac, PC e simili.

Ciliegina sulla torta, i prezzi: 99 € per l’entry-level (fondamentalmente, un classico Kindle, con alcune migliorie), 129 € per il Touch e 189 € per il Touch 3G.

Un peso poco superiore ai 200 grammi, uno schermo da 6 pollici, una capacità di circa 3.000 libri, una batteria da campioni (una carica dura fino a due mesi, per una media di mezz’ora al giorno di lettura). Dando voce a Jorrit Van der Meulen, vice presidente Kindle, Amazon EU SARL, “milioni di persone in tutto il mondo stanno già leggendo su Kindle, e siamo certi che Kindle Touch 3G stimolerà l’interesse di molti nuovi clienti nei prossimi mesi estivi. La vacanza è tempo di lettura, e il nostro Kindle Touch 3G con lo schermo a inchiostro elettronico più avanzato è il perfetto compagno di viaggio”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This