Legal & Digital Rights

L’antitrust multa TIM, Wind, Vodafone e H3g

TIM, Wind, Vodafone, H3g

L’ multa le compagnie telefoniche italiane per comportamento scorretto nei confronti dei consumatori.

, , e sono state multate dall’autorità garante della concorrenza e del mercato perché non avrebbero informato i consumatori di alcune opzioni a pagamento attive sulle SIM al momento dell’acquisto.

Le compagnie telefoniche avrebbero omesso di informare in maniera adeguata i consumatori, in particolare per quanto riguarda segreteria telefonica e connessione ad Internet, attive al momento dell’acquisto e che vanno disattivate dall’utente se non vuole pagare le rispettive tariffe.

L’indagine dell’autorità è scaturita da segnalazioni dell’associazione dei consumatori Altroconsumo e di singoli utenti insoddisfatti; e ha portato all’accertazione di pratiche non corrette da parte delle aziende. “La circostanza che tali servizi siano già attivati al momento dell’acquisto e possano essere disattivati soltanto su richiesta (meccanismo di opt-out) espone i consumatori, in assenza di adeguati meccanismi di scelta consapevole, al rischio di utilizzare un servizio a pagamento non richiesto consultando la segreteria telefonica od interagendo con le funzionalità internet dell’apparecchio.”

L’antitrust ha condannato le 4 compagnie a pagare multe che vanno dai 300000 euro ai e 120000 e ha ordinato di interrompere il comportamento scorretto.

3 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

3 Comments

  1. carlo villani

    19/04/2012 alle 09:12

    ho aqustato una chiavetta della tim 100 ore mensili per la durata di un anno a euro 159,00. la prima chiavetta fu aquistata da me nell’anno 2010/luglio,quindi scadenza luglio 2011,A febbraio del 2011,venivo contattato da un operatore tim,il quale mi offriva una chiavetta piu’ veloce sempre allo stesso prezzo,e che avrei potuto usarla da subito quindi questo era il vantaggio che mi offrivano,alla mia domanda, ma della chiavetta vecchia cosa facevo, questi mi rispondeva che potevo regalarla,o riattivarla co altre modalita’ di ricarica ecc. ecc.a questo punto,quando mi arriva la nuova chiavetta marzo 2011l’attivo e abbandono quella vecchia. a febbraio 2012 vengo contattato da operatore t i m il quale mi dice che la chiavetta stava per scadere e che avrei dovuto pagare inquanto avevo attivato quella del 2011 a marzo. quindi a questo punto la prima promozione e’ durata otto mesi e questa e’ una fregatura nei confronti dei clienti.

    • carlo villani

      19/04/2012 alle 09:20

      attenzione alle frecature che fa laT I M con le chiavette, perche’ ti contattano prima della scadenza per venderti altro quindi alla fine ti fanno pagare per intero anno ma poi ti offrono altro prima della scadenza quindi non ti danno per quello che hai pagato per i dodici mesi.occhio.

  2. carlo villani

    19/04/2012 alle 09:25

    sono stato abbonato a tiscali per circa 8 anni.quando ho cambiato gestore con vodafone( sbagliando), questi pretendono il pagamento per la disattivazione ma roba da matti! vi sembra giusto quando con la legge Bersani, nulla devono pretendere.

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This