Legal & Digital Rights

Google: l’auto-completamento viola la privacy?

google

potrebbe essere costretto a disattivare le funzioni di auto-completamento in .

Le autorità giapponesi hanno accolto la denuncia di un cittadino di Tokyo  che sostiene che la funzione di auto-completamento del popolare motore di ricerca avrebbe violato la sua privacy: i suggerimenti di Google in sede di inserimento del nome  dell’uomo, avrebbero suggerito associazioni a termini ritenuti offensivi.

E proprio l’associazione del nome con termini diffamanti avrebbe causato all’uomo la perdita del posto di lavoro e molte difficolta nella ricerca di un nuovo impiego.

L’uomo aveva già contattato Google circa un anno fa chiedendo la rimozione dell’associazione tra il suo nome e i contenuti sgraditi, ma l’azienda si era rifiutata sostenendo che i suggerimenti vengono generati automaticamente e quindi non violavano la privacy.

Hiroyuki Tomita, avvocato dell’uomo, ha dichiarato che la società americana non sarebbe intenzionata a sospendere la funzione di auto-completamento neanche dopo la sentenza, poichè non sottoposta alla legge Giapponese.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This