La posizione dell’asticella che indica il “Top” della risoluzione per i display è stato indicato in maniera forte e chiara dallo schermo del nuovo iPad, ma come era prevedibile la corsa all’HD è appena iniziata, ed in molti stanno mettendo a punto soluzioni simili per non lasciare ad Apple questo vantaggio competitivo troppo a lungo.

E a dimostrazione di questa affermazione arriva , che sul blog dedicato a sottolinea come il nuovo sistema operativo  sia in grado di gestire il gran numero di risoluzioni utilizzate dai tablet dei differenti produttori, avendo progettato gli elementi dell’interfaccia e le impostazioni di densità dei pixel in modo da non perdere risoluzione in seguito al ridimensionamento su un formato superiore allo standard 1366 × 768.

Così su tablet HD da 1920×1080 verrà applicato un ingrandimento di scala del 140%, oppure sui tablet quad-XGA da 2560×1440 si avrà un ridimensionamento del 180%, visualizzando sempre la stessa quantità di informazioni sullo schermo, indipendentemente dalla densità dei pixel, mentre l’interfaccia utente rimane sempre nitida e definita.

Dal blog di Windows 8 sottolineano come, con questo particolare sistema di ridimensionamento, l’obiettivo dell’azienda “è quello di supportare la più ampia gamma di tecnologie di visualizzazione in modo da poter fornire la migliore esperienza per le vostre esigenze”.  

Questo uno screenshot della sezione del sistema operativo in cui si può scegliere tra i diversi standard quello adatto al proprio display o schermo esterno:

 

 

Tags: , , ,