ICT & Telco

Sicurezza: scoperto Trojan programmato in un linguaggio sconosciuto?

logo-kaspersky

La complessità dei software malevoli cresce costantemente, ma ora i malintenzionati avrebbero addirittura utilizzato un linguaggio di programmazione sconosciuto.

La nota società di sicurezza informatica sostiene che il Duqu sarebbe parzialmente scritto in un linguaggio che non riconosce e chiede aiuto alla comunità dei programmatori per identificare il codice.

Duqu Trojan, chiamato anche Stuxnet 2.0, contiene codice che non somiglia a niente che si sia visto in precedenza, la società di sicurezza ha indivudato cosa questo codice fa, ma non riconosce la sintassi di programmazione.

Una parte del software è scritto in C++, ma un’altra in un linguaggio sconosciuto, l’unica cosa certa è che si tratti di un linguaggio object-oriented.

La creazione di un linguaggio di programmazione nuovo farebbe pensare a grossi finanziamenti dietro la creazione del Trojan, forse addirittura uno stato, come sembra ritenere il CEO della società di sicurezza, Eugene Kaspersky.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This